Archivi

image_pdfimage_print

In arrivo la raccolta di Riflessi. Le storie del magazine in un volume con l’introduzione del Vescovo: «C’è tanta bellezza intorno e dentro di noi»

In uscita il 12 dicembre "Volti, luoghi, esperienze", la prima raccolta delle storie e dei ritratti raccolte dal mensile di Trc negli ultimi due anni. Possibile prenotarlo scrivendo a edizioni@teleradiocremona.it

Per il prossimo Natale c’è una novità in arrivo per il mensile diocesano Riflessi Magazine. È infatti attesa per il 12 dicembre l’uscita della prima raccolta del periodico in un volume di 216 pagine che presenta in versione cartacea una ricca selezione di storie pubblicate sulle edizioni digitali dell’ultimo biennio. “Volti. Luoghi. Esperienze. Pagine scelte 2021/2022”, è il titolo della pubblicazione che si apre con le parole della introduzione scritta dal vescovo Antonio Napolioni: «Se hai tra mano questo testo perché qualcuno te l’ha regalato, ringrazialo davvero. E poi ringrazia i volti e le storie che in esso ti raggiungono […] Perché c’è tanta bellezza intorno e dentro di noi».

Il volume riporta su un supporto fisico lo stile del mensile che fin dalla sua nascita, nel 2019, ha coinvolto giovani professionisti della scrittura giornalistica, della fotografia e del design editoriale, insieme ad esperti e ospiti che hanno portato idee e riflessioni nelle oltre 900 pagine digitali pubblicate in 35 numeri tematici su riflessimag.it. In arrivo la prima raccolta cartacea con le storie del magazine diocesano «Le storie che raccontiamo in questa raccolta – scrive nella sua introduzione al volume il presidente dell’editrice Trc, Giacomo Ghisani – sono storie d’impegno, di responsabilità e di fatica da parte di persone che vivono nelle nostre comunità e che ci restituiscono l’immagine di un territorio vitale, che coltiva il valore della prossimità ed è capace d’intrapresa». «Non un annuario – aggiunge nella sua nota editoriale il coordinatore del progetto Filippo Gilardi – non un bilancio né, tantomeno, un best of. Questo volume è il ritratto di un territorio còlto attraverso i volti delle le persone che lo vivono».

È possibile prenotare copie del volume a prezzo scontato di prevendita scrivendo a edizioni@teleradiocremona.it

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

È online la nuova edizione di Riflessi Magazine dedicata alla «Voce»

«Se la mia voce dà fastidio, vuol dire che canterò internamente». C’è una citazione di Totò ad aprire l’edizione numero 35 di Riflessi Magazine dedicata – appunto – alla voce. Una citazione da leggere con il sorriso, che apre un numero in cui si aprono palcoscenici differenti, che raccontano storie uniche, come le persone. Ciascuna con la propria voce. «Per cantare, su un palco o sotto la doccia; per raccontare ricordi e progetti; per gridare o sussurrare, per far ridere o emozionare; alla radio, tra le pagine su un libro o con un’opera d’arte. Anche quando manca, la voce dice. Senza parole». Come, sorridendo, ricorda il grande comico napoletano: anche quando possono dare fastidio, le voci restano. E lasciano tracce.

SFOGLIA QUI L’EDIZIONE

«Come un timbro che non si può confondere – si legge nell’introduzione a Riflessi Voce – perché quel suono (o basta la sua memoria) è quella faccia, quella storia, quel momento, quel profumo. Questa persona che si lascia ascoltare».

E se il numero 35 del mensile digitale diocesano ha tutta l’aria di essere un’edizione soprattutto da ascoltare, non dovrebbe stupire se, cliccando una pagina dopo l’altra, ci si ritrova in una vera e propria galleria di ritratti.

«Voci sorridenti e decise, voci “segrete” come quella di un ventriloquo, quelle prestate dal doppiatore, i sussurri di chi fa la sua parte nel pezzo di mondo di cui è più difficile parlare, le onde che si diffondo da una stanza piena di coraggio. Tra le storie di questa edizione ci sono giovani cantanti e speaker, educatori capaci di ascoltare, missionari a cui la povertà ha insegnato a sentire anche le voci di chi non ne ha, reporter che raccolgono e restituiscono le trame della storia di oggi. Volti. Con qualcosa da dire. Che è sempre, soprattutto, qualcosa da ascoltare».

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

Ogni anno il 1° dicembre ricorre la “Giornata mondiale della lotta all’Aids”, e come ogni anno la ricorrenza è occasione per ricordare l’impegno quotidiano della Casa della Speranza, la struttura di via Loreto a Cremona che ospita e si prende cura dei malati di Aids, dove nel pomeriggio di giovedì si è celebrata l’eucaristia a cui hanno partecipato gli operatori sanitari, ai volontari e agli ospiti della struttura che accoglie e supporta le persone malate di Aids. Continua a leggere »

Luca Marca
TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail