Archivi della categoria: Dalle associazioni

image_pdfimage_print

“Stop alle armi nucleari”, il 29 ottobre convegno a Caravaggio promosso dai Focolari

L'evento, alle 20.45 presso l'auditorium del Centro di spiritualità, organizzato in collaborazione con numerose altre associazioni del territorio

“Stop alle armi nucleari: aiutiamo l’Italia a ripensarci”. È il titolo di una serata di informazione e confronto in programma il 29 ottobre (ore 20.45) nell’auditorium del Centro di spiritualità del Santuario di Caravaggio. A promuovere l’iniziativa è il Movimento dei Focolari insieme a numerose altre associazioni locali: Acli, Agesci, Aido, Amici di don Maurizio, Amici di Libera, Amici di San Bernardino, Azione Cattolica, Caritas, Chei de la Bosnia, Comunione e Liberazione, Corpo di Bacco, Croce Rossa, Gruppo Catechisti Parrocchia di Caravaggio con Gruppo missionario e Ministri straordinari dell’eucarestia. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

A Casalmaggiore riapre lo “spazio tenda”: il 6 novembre la presentazione

Dal 30 ottobre, dopo un anno di stop dettato dal Covid, si riprendono le aperture con una nuova veste

Cos’è “Spazio tenda”? E qual è il progetto di questa realtà presente da tre anni nel cuore di Casalmaggiore, in via Pozzi 17, adiacente a piazza Garibaldi? Sarà illustrato sabato 6 novembre, alle 17, con un aperitivo equo e solidale proprio nei locali dello “Spazio tenda” fondato dall’associazione Tenda di Cristo. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

Azione Cattolica Giovani, tre giorni insieme per ricominciare

Finalmente, dopo quasi due anni di pandemia, anche il Settore Giovani dell’Azione Cattolica di Cremona ha potuto organizzare il suo ritrovo annuale, tenutosi da venerdì 8 a domenica 10 ottobre, con giovani provenienti da tutta la diocesi. Sessanta ragazzi, infatti, si sono mossi dalle loro parrocchie diretti alla Pieve di Castrignano, posta sulle colline che dominano Langhirano, per conoscersi, ritrovarsi, e condividere assieme un po’ del proprio percorso in Azione Cattolica. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

Nella mattinata di domenica 3 ottobre, presso l’unità pastorale Cittanova a Cremona, l’Azione Cattolica ha dato avvio ufficialmente al cammino diocesano. Circa 200 tra bambini e ragazzi dell’ACR, Giovanissimi, Giovani e Adulti si sono ritrovati inizialmente presso l’oratorio di Sant’Ilario. Dopo i necessari controlli per le normative Covid, a cui ormai si è abituati, c’è stato un momento iniziale di preghiera guidata dall’assistente unitario diocesano dell’AC don Gianpaolo Maccagni. La preghiera ha ripreso il brano di Vangelo di Luca (LC 4,14-21, cornice al cammino di tutta l’AC per questo anno associativo) che racconta l’inaugurazione della predicazione di Gesù, iniziata al suo ritorno in Galilea. Nasce da qui anche lo slogan “Fissi su di Lui” che accompagna i percorsi formativi del nuovo anno associativo. La preghiera si è conclusa con una invocazione allo Spirito Santo e la richiesta per l’AC e la Chiesa tutta dell’infusione dei doni dello Spirito.

Nella seconda parte della mattinata ci sono state le attività per età.

Per l’ACR lo scopo era di introdurre il tema dell’anno, come se fosse un grande incontro zero per tutti i percorsi ACR della diocesi. Il titolo del percorso annuale è “Su misura per te”. Il tema è quello dell’abito, con ambientazione nella sartoria. I ragazzi hanno approcciato l’argomento assistendo alla rappresentazione (un po’ scherzosa) della parabola del figliol prodigo, fermandosi al punto in cui il padre misericordioso dice davanti al figlio perduto: “Presto, portate qui la veste più bella e rivestitelo”. La domanda è sorta spontanea: perché come prima cosa pensa a cambiargli i vestiti? Da questo momento in poi i ragazzi, divisi in gruppi per età, si sono messi a girare per sei diversi stand, nei quali si è affrontato un brano di Vangelo in cui ha un ruolo cruciale la veste, l’abito. La trasfigurazione, la presentazione di Giovanni Battista, la risurrezione di Gesù, la lavanda dei piedi, l’ingresso di Gesù a Gerusalemme e il discorso ai pubblicani i brani presi in considerazione e analizzati. In questi testi si incontra un vestito per stupirsi, uno per sperare, uno per testimoniare, uno per accogliere, uno per condividere e uno per servire; ma questi sono solo alcuni dei tanti che i ragazzi scopriranno nei loro diversi percorsi sparsi in tutto il territorio.

Gli adolescenti invece hanno dedicato il primo incontro dell’anno associativo alla scoperta della figura di Armida Barelli, uno dei volti più famosi e cari della storia dell’Azione Cattolica, nonché prossima alla beatificazione in programma il prossimo febbraio. Della Barelli è stata letta la storia e approfondite tutte le più importanti sfide in cui si è spesa nel corso della vita. Sfide certo figlie di un periodo diverso e più problematico di oggi, ma non per questo poco attuali o completamente superate, basti pensare a tutte disparità di genere ancora oggi presenti, in Italia e fuori. L’incontro di inizio anno è stato dunque l’occasione per più di 50 adolescenti provenienti da tutta la diocesi di riflettere sulla propria associazione, su chi li ha preceduti e sul mondo nel quale sono chiamati a dare la propria testimonianza, oltre ad una giornata in cui ritrovarsi, rievocare i momenti più belli dell’estate e accumulare ancora più entusiasmo per l’anno scolastico da poco iniziato.

Adulti e giovani hanno avuto un momento di confronto e incontro condotto da Paola Bignardi, la quale ha presentato, a partire dai dati della recente pubblicazione “Niente sarà più come prima. Giovani, pandemia e senso della vita”, alcuni interessanti pensieri dei giovani riguardanti i vissuti della pandemia e anche le riflessioni che ne sono scaturite circa il senso della vita e la fede. Le riflessioni sul senso della vita e sulla fede riportate da giovani credenti e no hanno acceso molte riflessioni e pensieri nei partecipanti. Uno su tutti la riflessione che forse oggi, per i giovani, Dio non è un punto di partenza nel cammino di fede, ma un punto di arrivo possibile all’interno di un percorso spirituale spesso vissuto in maniera del tutto interiore. Questa riflessione potrà essere senz’altro utile sia per adulti e giovani e per i cammini formativi in via di progettazione.

Al termine della mattinata nella chiesa di sant’Agata vi è stata la celebrazione della Messa, presieduta da mons. Carlo Rodolfi, che ha ricoperto l’incarico di assistente diocesano ACR dal 1979 al 1988 e successivamente, dal 1988 al 1994, quello di assistente diocesano del settore Adulti di Azione Cattolica. L’associazione ha voluto celebrare con lui i suoi cinquant’anni di ministero sacerdotale rendendo manifesta la stretta corresponsabilità che si vive nell’AC tra sacerdoti e laici. Dopo la celebrazione ci si è ritrovati presso l’oratorio di sant’Ilario per un momento conviviale.

Al di là dei numeri è stato bello ritrovarsi in presenza dopo più di due anni dall’ultimo incontro unitario. «Domenica – sottolineano dall’Azione Cattolica cremonese – si è respirato uno stile familiare e una voglia di essere a servizio della formazione di tutti e della Chiesa diocesana. Viviamo una stagione inedita come Chiesa e come mondo. In questi mesi saremo impegnati nell’ascolto, nella preghiera e nelle proposte che nasceranno dal Sinodo indetto da Papa Francesco. In molte parrocchie si stanno riavviano percorsi formativi per Giovanissimi, Giovani e anche ACR. Gli adulti delle zone stanno ripensando le attività parrocchiali e zonali. Viviamo un tempo da non sprecare, ma da vivere con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole».

Il prossimo appuntamento vedrà 60 giovani impegnati per il loro campo diocesano nel prossimo fine settimana a Langhirano (Pr). Il tema del campo sarà “Meglio di mio padre. Racconti, riflessioni e progetti per chi vuole cambiare il mondo”.

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

Carmelitani dello Scapolare, a Cremona al via gli incontri mensili di preghiera

Appuntamento il sabato pomeriggio presso la sala S. Teresa d'Avila della parrocchia di S. Imerio

Con l’avvio dell’anno pastorale, dal mese di ottobre, riprendono anche incontri di preghiera mensili proposti a Cremona dal Movimento Carmelitano dello Scapolare. Gli incontri (ore 15.30) quest’anno non si terranno come di consueto presso la Casa San Giuseppe di via Altobello Melone, ma presso la parrocchia di S. Imerio, nella sala S. Teresa d’Avila (ingresso da via Realdo Colombo 8). Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

“Tempo del Creato”, sabato 18 un pomeriggio incontri e preghiera alla Isla de Burro

Sabato 18 settembre, a partire dalle ore 15, torna il tradizionale appuntamento del “Tempo del Creato”, momento di riflessione e preghiera per la salvaguardia della nostra casa comune ospitato dalla Isla de Burro di Zanengo in occasione della Giornata per la Custodia del Creato. La fattoria di Zanengo sarà nuovamente aperta al pubblico (obbligo Green Pass) per vivere un pomeriggio all’aperto a contatto con gli asini solitamente coinvolti in progetti di interventi assistiti con animali, sperimentare alcune attività con loro o essere coinvolti in laboratori tematici specifici.

Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

Fondazione La Pace, don Roberto Rota nuovo presidente

Prende il testimone da Umberto Lonardi, giunto al termine del suo secondo mandato

In queste ultime settimane è giunto a scadenza il Consiglio della Pace, la Fondazione che è sorta una decina di anni fa grazie alla determinazione della diocesi e alla lungimirante generosità della Fondazione Arvedi Buschini. A norma di statuto il CDA della Pace risulta composto dai rappresentanti dalle quattro fondazioni legate in modo speciale alla Diocesi che hanno significativamente contribuito al suo sorgere (Fondazione Germani di Cingia de’ Botti, Fondazione Prayer di Casalmorano, Fondazione Santissimo Redentore di Castelverde, Fondazione Vismara di San Bassano) e dal rappresentante della Società di Mutuo soccorso fra i sacerdoti di Cremona e da quello del mondo delle Cooperative. A questi si aggiunge un rappresentate del Vescovo pro tempore il quale ha poi anche il compito di indicarne il Presidente. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

“Treni bianchi”, nella trasmissione dell’Unitalsi su Radio Mater domenica ospite don Maurizio Lucini

Il sacerdote cremonese parlerà del Santuario di Caravaggio che il 16 settembre ospiterà l'ormai tradizionale momento di fraternità dei vescovi della regione con i sacerdoti anziani e malati delle diocesi lombarde

Con il mese di settembre torna a risuonare su Radio Mater la sigla “Treni bianchi” che apre l’appuntamento via etere a cura dell’Unitalsi Lombarda “Per Maria a Gesù”, una trasmissione mariana di fede e testimonianza curata da Adriano Muschiato e condotta da Vittore De Carli. Nella puntata di domenica 12 settembre (ore 18.15) il filo conduttore sarà “Unitalsi: preti anziani e ammalati un dono da custodire”. Lo spunto è la giornata speciale che quest’anno, nonostante la pandemia, i sacerdoti anziani e ammalati delle diocesi lombarde potranno vivere giovedì 16 settembre al Santuario della Madonna di Caravaggio. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail

“Gruppi di Parola”, incontri per figli di genitori separati all’Ucipem di Cremona

Nel mese di Ottobre 2021 il Consultorio Ucipem di Cremona propone il percorso strutturato del “Gruppo di Parola per figli di genitori separati”. Attivi in tutta Italia, sotto la supervisione dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano, i “Gruppi di Parola” (GdP) sono una risorsa per la cura dei legami familiari nella separazione dei genitori.

Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail