Archivi

image_pdfimage_print

«Le nostre comunità non smettano di generare»: il messaggio del Vescovo ai Focolarini nella Messa a San Francesco d’Assisi

Il 7 marzo il vescovo Antonio ha incontrato i rappresentanti del Movimento, nell'ottavo anniversario della morte della fondatrice Chiara Lubich.

Molti focolarini e simpatizzanti sono accorsi alla celebrazione eucaristica che il Vescovo ha presieduto lunedì 7 marzo nella parrocchia di San Francesco d’Assisi in Cremona. A radunare i fedeli la commemorazione dell’anniversario della morte di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, scomparsa il 14 marzo 2008 dopo una vita spesa a trasmettere con le parole e con le opere i valori della fraternità universale e il dialogo tra i popoli. Continua a leggere »

Facebooktwittermail

Domenica 6 marzo a Pizzighettone Messa in memoria del Battesimo di san Vincenzo Grossi con l’arcivescovo Brugnaro e mons. Napolioni

La celebrazione avrà luogo alle 10.30 nella chiesa di San Bassiano alla presenza delle Figlie dell'Oratorio con la superiora generale madre Rita Casero

La celebrazione della memoria del Battesimo di san Vincenzo Grossi a Pizzighettone non solo sarà occasione di festa per il paese natale del sacerdote cremonese elevato agli onori degli altari lo scorso ottobre. Domenica 6 marzo, infatti, la nascita e il Battesimo di san Vincenzo (avvenuti entrambi il 9 marzo 1845) saranno ricordati con una solenne celebrazione che sarà presieduta dall’arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, mons. Francesco Brugnaro, legato alle “Figlie dell’Oratorio”, l’istituto religioso fondato da Grossi. Presente naturalmente anche il vescovo di Cremona, Antonio Napolioni, tra l’altro originario di San Severino, che concelebrerà l’Eucarestia. Continua a leggere »

Facebooktwittermail

Le prime immagini del pellegrinaggio adolescenti a Roma dal 28 al 30 marzo. Presente anche il vescovo Antonio

I ragazzi dai 14 ai 15 anni durante il tradizionale viaggio a Roma attraverseranno la Porta Santa della basilica di Santa Maria Maggiore. Mercoledì l'udienza con papa Francesco

Sono partiti all’alba di lunedì 28 marzo i 130 adolescenti cremonesi che fino a mercoledì 30 parteciperanno al pellegrinaggio a Roma che la Federazione Oratori Cremonesi organizza ogni anno subito dopo Pasqua. Questa edizione, dal titolo “Con testa, cuore e mani”, che si tiene nell’Anno Santo straordinario riveste un particolare significato, divenendo a tutti gli effetti un giubileo per adolescenti e avendo al centro il tema della misericordia. Gli oratori che aderiscono a questa iniziativa sono Torre de’ Picenardi, Pieve d’Olmi, Pescarolo, Castelverde, Soncino, Pizzighettone, Bozzolo, Casalmorano e quelli cittadini di Sant’Ambrogio, Sant’Abbondio e Sant’Agata-Sant’Ilario. Con loro, durante la prima giornata, Lunedì dell’Angelo, anche il vescovo Antonio, che inaugurerà il pellegrinaggio con l’ingresso dalla Porta Santa della basilica papale di Santa Maria Maggiore.

Continua a leggere »

Facebooktwittermail

Problemi demografici e prospettive di sviluppo. Il prof. Blangiardo sabato a “La fatica di credere”

Sabato 5 si terrà penultimo incontro al Centro Pastorale diocesano. La conclusione della rassegna con don Bruno Bignami il 19 marzo

Continua il ciclo di appuntamenti de “La fatica di credere. Dialoghi tra credenti e non credenti”, giunta quest’anno alla sua quattordicesima edizione. Dopo il contributo del prof. Giacchetta, che allo scorso appuntamento ha parlato del rapporto tra spazio e tempo nell’era ipermoderna, ad intervenire sabato 5 marzo sarà il prof. Giancarlo Blangiardo, esperto di dinamiche demografiche.

Continua a leggere »

Facebooktwittermail

L’incontro del vescovo Antonio con i catecumeni

Domenica 28 febbraio mons. Napolioni ha conosciuto gli undici adulti che nella Veglia pasquale riceveranno i sacramenti dell'iniziazione cristiana

Per la prima volta il vescovo Antonio ha incontrato presso il Seminario vescovile i catecumeni della Chiesa cremonese. Come era solito fare anche mons. Lafranconi, Napolioni ha voluto sostare un momento con loro, per conoscerli e rivolgere loro alcuni pensieri. È stata l’occasione per conoscersi reciprocamente: molta l’emozione degli undici adulti che nella notte di Pasqua diventeranno cristiani proprio durante la veglia presieduta dal Vescovo in Cattedrale. Mons. Napolioni, che ha speso qualche parola sul significato dei Sacramenti, ha anche avuto modo di esprimere la sua gioia per il gesto che compirà nella serata del 26 marzo. Sarà la prima volta infatti in cui amministrerà i Sacramenti da Vescovo nella significativa cornice della veglia pasquale.

I catecumeni provengono da Albania, Costa d’Avorio e Camerun e risiedono a Cremona, Bonemerse, Cassano d’Adda, Casirate d’Adda e Scandolara Ravara. Sono Bardhi Kaci, Elegantina Pjetri Kaci (marito e moglie), Fran Biba, Dominique Annette Naossi Nadia, Sylvestre Yao N’Goran, Rudina Mecaj, Marie Beurge, Franck Dongo, i coniugi Todi Prendi e Juliana Prendi e Carine Yedo Assoma. Il loro percorso di catecumenato è iniziato circa due anni fa, quando è maturato in loro il desiderio di entrare a far parte della comunità cristiana. Insieme a sacerdoti e catechisti delle loro parrocchie hanno cominciato ad approfondire la bellezza della vita cristiana, fino ad arrivare alla decisione di accostarsi al Battesimo.

A guidarli nell’ultima tappa di questo percorso di crescita nella fede don Antonio Facchinetti e don Luigi Donati Fogliazza, che hanno incontrato i catecumeni da settembre 2015. Culmine di questo cammino sarà la Veglia di Pasqua in Cattedrale, durante la quale riceveranno i sacramenti del Battesimo, della Confermazione e dell’Eucarestia.

Le storie degli undici catecumeni 

Le loro storie sono per certi tutte simili perché in tutti loro lo Spirito è già all’opera: li ha resi curiosi, li ha fatti innamorare di Gesù, gli ha fatto incontrare la comunità cristiana, li ha sollecitati a chiedere il Battesimo. Proprio l’azione dello Spirito rende però le loro esperienze tutte diverse, rivelando una fantasia che è tutta divina.

Molto bella la testimonianza di Eglantina, che vive a Casirate d’Adda con il marito Bardhi e i due figli. L’esempio della sua nonna aveva tenuto vivo il ricordo della fede cattolica nella sua famiglia anche nei lunghi anni di dittatura, quando in Albania non era possibile esprimere pubblicamente il proprio credo. Questa eredità familiare è quella che la coppia vuole vivere in prima persona e trasmettere ai proprio figli.

Con grande semplicità anche gli altri catecumeni di provenienza albanese hanno offerto la propria testimonianza. Fran, che vive a Cassano, ha vissuto come un dono quello di un paese in cui si può essere cristiani. Si prepara al Battesimo anche Dominique, originaria del Camerun dove già frequentava la scuola cattolica. L’eredità cristiana della sua famiglia e della sua educazione è diventata per lei ora scelta consapevole.

Di grande spessore anche il racconto di Rudina, albanese residente nella parrocchia cittadina di S. Michele. Di se stessa racconta di essere stata sempre in ricerca, di essersi posta molte domande e di aver trovato in Gesù le risposte. Non vuole usare frasi fatte, ma è davvero convinta che accogliere Gesù renda migliore la sua vita! In questo il confronto e l’esempio della sua catechista e della sua famiglia sono stati determinanti. Accompagnati sempre dalla comunità di S. Michele diventeranno cristiani anche Franck e Marie, originari della Costa d’Avorio, mentre un’altra ivoriana, Yedo, è inserita nella comunità del Cambonino. Marie, con un sentimento di gratitudine, ha raccontato l’esperienza dei giovani sposi che aiutando lei nella preparazione al Battesimo hanno anche compiuto una singolare preparazione al loro matrimonio.

Del ruolo degli accompagnatori hanno ancora parlato anche Todi e Juliana, una coppia albanese inserita nella parrocchia di Scandolara Ravara. Proprio l’amicizia e la familiarità con gli accompagnatori e con le persone della comunità sono stati l’elemento decisivo per avvicinarsi alla fede e per continuare con serietà e costanza il cammino. Anche il giovane Sylvestre, ivoriano residente a Bonemerse, trova nei suoi accompagnatori il giusto sostegno alla sua serietà e al suo forte impegno in ogni aspetto della sua vita.

L’invito ai fedeli della Chiesa cremonese è quello di accoglierli a braccia aperte come segno di speranza per tutta la comunità. Essi sono la viva testimonianza del fatto che ancora oggi il Maestro chiama quanti si incuriosiscono e si appassionano al Vangelo e alla vita cristiana.

Facebooktwittermail

On-line il nuovo sito internet del Santuario di Caravaggio

Tra i vari servizi lo streaming con le Celebrazioni del Santuario, la possibilità di iscriversi alla Newsletter e di lasciare una preghiera personale alla Madonna.

È online il nuovo sito internet del Santuario di Caravaggio, completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, per raggiungere i fedeli in maniera più curata e precisa attraverso lo strumento, rapido ed esaustivo, della rete.

Nella Home Page è possibile consultare tutte le news che verranno puntualmente aggiornate, con gli avvenimenti legati alla vita del grande complesso mariano in provincia di Bergamo, ma diocesi di Cremona. Il sito offre anche la possibilità di ascoltare in streaming tutte le celebrazioni del Santuario.

Inoltre quanti vogliono rimanere aggiornati sulle varie attività in programma, possono iscriversi alla Newsletter che di norma è inviata ogni venerdì. In uno spazio apposito è anche possibile lasciare una preghiera alla Madonna o, nella sezione pellegrinaggi, si possono reperire tutte le informazioni per organizzare pellegrinaggi di gruppi o di Parrocchie. Presenti anche diverse sezioni che si occupano della storia del Santuario e delle apparizioni, nonché  delle pubblicazioni legate al luogo di culto.

Tra le pagine consultabili è stata inserita anche una galleria fotografica che riporta alcune foto di eventi passati importanti e ne riporterà anche di eventi futuri della vita del Santuario.

Una sezione particolare è stata pensata in occasionde del Giubile della Misericordia, con la possibilità di scaricare i sussidi utili per i pellegrini durante la visita al Santuario in questo particolare Anno santo.

Uno strumento utile, al passo con i tempi, che garantisce una sempre più ampia diffusione delle notizie e che concorre a rendere più vicina e aperta a tutti la realtà di questo importante luogo di culto.

Visita il nuovo sito del Santuario

Facebooktwittermail

Il nuovo alfabeto giovanile: l’intervento di Giuseppe Mari al corso “Dalla parte degli alunni”

Venerdì 19 febbraio al Centro pastorale diocesano il secondo incontro del percorso di formazione per docenti, genitori ed educatori sulle emozioni nei ragazzi

Venerdì 19 febbraio, presso il Centro pastorale diocesano di Cremona, in un salone Bonomelli gremito di pubblico, si è tenuto il secondo incontro del percorso di aggiornamento e formazione per docenti, genitori ed educatori “Dalla parte degli alunni. Per una scuola di incontri e ambienti umanizzati nell’era di Facebook”. Relatore il prof. Giuseppe Mari, docente di Pedagogia generale all’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano. Continua a leggere »

Facebooktwittermail

Torna il City Camp: alla scuola Canossa corso estivo di inglese per bambini. Giovedì 25 la presentazione ai genitori

Giovedì 25 febbraio alla Scuola primaria Canossa l'incontro di presentazione al corso con tutte le informazioni utili

Dopo il successo dello scorso anno, arriva la seconda edizione del City Camp, un corso intensivo di inglese, organizzato presso la Scuola primaria Canossa di Cremona e diretto da Aurora Valentini. Giovedì 25 febbraio, ore 16.30, presso la sede della scuola, in via Montenero 5, a Cremona, si terrà l’incontro informativo rivolto ai genitori per presentare tutti i dettagli del corso. Continua a leggere »

Facebooktwittermail

Le iniziative della Quaresima nelle Zone pastorali della diocesi

Incontri, catechesi e momenti di preghiera in diocesi nel tempo di preparazione alla Pasqua

Con l’avvio della Quaresima, in diverse Zone pastorali della Diocesi sono stati programmati alcuni momenti di riflessione e preghiera per entrare nel vivo di questo tempo forte che prepara alla Pasqua.

In particolare, nella Zona I sono proposti gli Esercizi spirituali per laici lunedì 15, martedì 16 e mercoledì 17 febbraio, sul tema Per Cristo, con Cristo, in Cristo, per Cristo. Misericordiosi come il Padre.

Locandina Esercizi Spirituali Zona 1

Durante le tre giornate, ogni parrocchia offrirà tre momenti di riflessione e preghiera: le Lodi mattutine, l’Eucarestia con meditazione al pomeriggio e la Liturgia della Parola alla sera. Si avrà così modo di riflettere intorno ai protagonisti delle tre parabole della misericordia: il servo spietato, il Padre misericordioso e il Buon Samaritano. Le Suore Adoratrici animeranno la preghiera pomeridiana, mentre i sacerdoti della zona proporranno le riflessioni sui Vangeli, ruotando nelle varie parrocchie. L’orario degli incontri sarà definito dalle singole comunità.

Gli esercizi si concluderanno nella serata di giovedì 18 febbraio presso il Centro di Spiritualità di Caravaggio, dove alle ore 21 i fedeli sono invitati per la comunitaria Celebrazione giubilare itinerante. In caso di pioggia l’incontro si terrà all’interno del Santuario.

Continua, poi, presso il Santuario di Caravaggio, il corso biblico a cura di mons. Roberto Vignolo. La lettura commentata del Libro di Giona, iniziata nella serata di martedì 2 febbraio, continuerà l’8, il 22 e il 29 febbraio alle ore 21.

Nella Zona III gli adolescenti del gruppo interparrocchiale Forever sono attesi a Soresina nella serata di domenica 28 febbraio: per loro un incontro specifico e l’invito a partecipare alla testimonianza di suor Anna Nobili, ex cubista che racconterà la sua vocazione. Altra proposta per i ragazzi delle superiori quella della Via Crucis.

La Zona IV propone invece, tre incontri di preghiera: lunedì 29 febbraio per gli adulti a Grumello, lunedì 14 marzo a Pizzighettone per gli adolescenti, e non mancherà neppure una proposta per i ragazzi delle medie.

A Casalbuttano, due incontri per la Zona V:

  • lunedì 15 febbraio presso l’Oratorio maschile: Riscoprire il sacramento della penitenza, una catechesi a cura del biblista e “missionario della misericordia” don Maurizio Compiani;
  • mercoledì 17 febbraio nella Chiesa di San Giorgio: Celebrazione penitenziale presieduta da mons. Dante Lafranconi, con la possibilità di accostarsi al sacramento della confessione. Presenti tutti i sacerdoti della Zona. Sarà l’occasione per salutare il vescovo Dante, dopo le sue dimissioni.

In zona VI  i tradizionali esercizi spirituali cittadini, realizzati in collaborazione con l’Azione Cattolica diocesana saranno connotati in modo diverso. Innanzitutto si terranno unicamente in Cattedrale, proprio per dare maggior risalto al segno della Porta Santa, in questo Anno Santo straordinario della Misericordia. In secondo luogo non saranno condotti da un unico predicatore bensì da tre, uno per ciascuna serata (16-17-18 febbraio). L’inizio è previsto sempre per le ore 21. A tema alcune delle opere di misericordia.

Il programma delle tre serate in Cattedrale

Per i fedeli della Zona VIII in programma quattro serate sulle opere di misericordia:

  • mercoledì 17 febbraio alle ore 21 presso l’Oratorio di Sospiro: Accogliere, con Cristiano Beltrami, responsabile della Casa dell’Accoglienza di Caritas Cremonese;
  • mercoledì 24 febbraio alle ore 21 presso l’Oratorio di Sospiro: Visitare i carcerati, con don Graziano Ghisolfi, assistente spirituale del Carcere di Cremona;
  • mercoledì 2 marzo alle ore 21 presso l’Oratorio di Pieve d’Olmi: Dare da mangiare, con collaboratori della San Vincenzo di Cremona;
  • mercoledì 9 marzo alle ore 21 presso l’Oratorio di Pieve d’Olmi: Insegnare, con Valerio Fasani, docente di Religione Cattolica.

Nelle singole comunità si svolgeranno, poi, le tradizionali Vie Crucis e i consueti momenti di preghiera e riflessione quaresimali.

Presso la sede della FoCr sono disponibili i sussidi per la preghiera in Quaresima, pensati per famiglie, ragazzi, adolescenti e giovani.  Disponibili anche la serie di poster 50×70 con le illustrazioni di don Angelo Maffioletti, inerenti alle domeniche di Quaresima, al Triduo pasquale, a Ascensione e Pentecoste. Il materiale è prenotabile anche on-line. Sul sito www.focr.it/sussidi/quaresima-2016 tutte le informazioni.

Facebooktwittermail