Salpata l’avventura della scuola animatori

Promossa fino al 30 agosto in Seminario dalla Federazione Oratori Cremonesi

image_pdfimage_print

Con l’arrivo dei ragazzi del gruppo “principianti”, la mattina di mercoledì 29 agosto la “nave” della Scuola animatori è salpata per l’avventura 2018. La formula ormai consolidata alternerà laboratori espressivi ad approfondimenti sulle ragioni dell’animazione e il suo impiego pastorale.

Nella prima serata, il 28 agosto, con il gruppo degli “avanzati” (gli animatori che lo scorso anno hanno frequentato il livello “principianti”) si è preparata l’accoglienza, si sono approfonditi alcuni aspetti e si sono vissute due esperienze molto forti: un bivacco a tema nautico e la veglia alle stelle che ha concluso la prima giornata.

Il Seminario di Cremona, che ospita per il secondo anno l’evento promosso dalla Federazione Oratori Cremonesi, viene così trasformato in una ambientazione che aiuterà i ragazzi a crescere nel loro ruolo.

La “scuola animatori” persegue un obiettivo semplice e chiaro: a valle delle attività estive e guardando alla ripresa della vita oratoriana più ordinaria, ecco la necessità di mettere a fuoco alcune competenze, strutturarle, renderle esplicite  e “riconsegnarle” ai ragazzi perché l’estate non sia l’unica parentesi animativa, ma l’Oratorio possa programmarsi e respirare tutto l’anno. La scuola offre allora momenti specifici di costruzione di attività animative, teatrali e musicali, approfondisce l’ambientazione e i set comunicativi propri dell’animazione, affronta nuove tecniche per giochi e situazioni comunitarie ed è attenta alla dimensione spirituale.

Photogallery

Facebooktwittermail