I risultati del progetto Ponti: 145 lavoratori disabili in carico e 12 convenzioni con le imprese

image_pdfimage_print

117 imprese raggiunte con il progetto, 12 con cui si è siglata la Convenzione art.14 e 145 lavoratori disabili iscritti alla legge 68 incontrati in due anni. Sono i principali numeri del progetto Ponti (Possibilità occupazionali nel territorio e nelle imprese) del Consorzio Sol.Co Cremona, presentati nel corso del convegno conclusivo svoltosi giovedì 13 giugno presso il Civico81 di via Bonomelli, a Cremona.

Il progetto Ponti è nato nel 2022 con l’obiettivo di promuovere e implementare l’utilizzo della cosiddetta “Convenzione articolo 14”. Dopo due anni di lavoro, si può dire che l’obiettivo è stato raggiunto, in sinergia con Mestieri Lombardia, Consorzio Arcobaleno e Cooperativa Igea e con il contributo di Fondazione Cariplo, e il sostegno del Servizio Politiche del lavoro disabili della Provincia di Cremona, seguendo tre azioni che hanno visto il coinvolgimento di altrettanti protagonisti. La prima di informazione e promozione della convenzione dedicata alle aziende; la seconda, di coordinamento di un tavolo di lavoro da parte della cooperazione sociale; e la terza, di presa in carico e sostegno all’inserimento lavorativo per lavoratori con disabilità.

Al convegno, sono intervenuti Davide Longhi, presidente del Consorzio Sol.Co di Cremona, Gianluca Ruberti, Mestieri Lombardia UO di Sol.Co Mantova, Viviana Bassan, Fondazione Cariplo, Simonetta Donsante, responsabile Servizio Politiche del lavoro per i disabili, Michele Brugnoli, Servizio Politiche del lavoro per i disabili della Provincia di Cremona, Ilaria Quarenghi e Riccardo Pini dell’Ordine Consulenti del lavoro, Nicoletta Mezzadri, Vice Presidente Apindustria Confimi Cremona, Sara Gregori di Corazzi Fibre Srl, Elena Curci, Segretaria Generale Cgil Cremona Regione Lombardia, Andrea Tolomini, direttore Confcooperative Cremona e Marco Mantovani, Cooperativa Gardenia. Ha moderato Flaviano Zandonai, Open Innovation Manager del Consorzio Nazionale CGM.

Una rete ampia di collaborazione che ha portato a un significativo aumento di convenzioni sottoscritte e di assunzioni di disabili con particolari fragilità sul territorio cremonese e cremasco. Ma non solo. Un percorso che ha posto le basi su cui muovere ulteriori passi. Infatti, i soggetti coinvolti nel tavolo di lavoro, guardando al futuro, hanno condiviso degli impegni reciproci per continuare a perseguire l’obiettivo generale prefissato, ovvero l’incremento degli inserimenti lavorativi di soggetti disabili iscritti alla l.68, anche attraverso la convenzione art. 14. Consapevoli, grazie al progetto Ponti, che l’articolo 14 da obbligo può diventare una strumento all’interno di una strategia win-win: per imprese, cooperative e territorio.

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail