Alla Fontana la tradizionale festa per la patrona di Casale e del Casalasco

La sera del 15 agosto portata in processione l’immagine di Maria dalla chiesa di San Francesco al Santuario della Madonna della Fontana

Adv.

image_pdfimage_print

Le vie di Casalmaggiore si sono vestite a festa, con lumini e canti mariani, nella serata di giovedì 15 agosto, per accogliere e accompagnare il passaggio dell’immagine di Maria trasportata dalla chiesa di San Francesco al Santuario della Madonna della Fontana.

«Come ogni anno da circa una cinquantina – ci racconta padre Eugenio Perolini, guardiano e rettore del Santuario – i cittadini di Casalmaggiore onorano Maria quale patrona di Casale e del Casalasco, per ringraziarla di tutte le grazie ricevute nei secoli. E lo fanno proprio nel giorno della sua Assunzione al cielo».

Il pellegrinaggio è stato organizzato con l’ausilio del gruppo San padre Pio e Medjugorje, che hanno trasportato l’immagine su un carretto, e dal gruppo dei Terziari Francescani che hanno condotto la recita del Rosario. Presenti, oltre ai molti cittadini, anche i sacerdoti di Casalmaggiore.

Novità dell’anno è stata la folta presenza tra i pellegrini del Gruppo dei Cattolici Ghanesi, insieme di cattolici di origine africana che da dieci anni (ne ricorre l’anniversario il prossimo settembre) si riuniscono in maniera informale per condividere la loro fede con i cattolici locali. Con il canto “We Glorify You, Mary” hanno concluso il cammino prima dell’ingresso al Santuario, dove padre Eugenio, letta una preghiera di ringraziamento scritta da un confratello, ha impartito la benedizione e ha dato appuntamento a tutti al prossimo anno.

Sara Pisani
TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail