Giornata per le vocazioni: tutti gli appuntamenti in diocesi

Si celebrerà domenica 17 aprile in tutte le parrocchie e sarà anticipata venerdì 15 con una veglia di preghiera al monastero della Visitazione
image_pdfimage_print

Una giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, quella che si celebra la IV domenica di Pasqua di questo Anno Santo – il 17 aprile – all’insegna della misericordia. È la 53ma ed ha per tema “Dio, ricco di misericordia, noi ricchi di grazie”. La domenica – grazie anche alle indicazioni liturgiche del sussidio festivo curato ogni settimana da don Daniele Piazzi e disponibile sul portale diocesano – sarà possibile ricordare nella preghiera ed unirsi alla preghiera di Cristo al Padre per la sua Chiesa perché, come ricorda il Papa nel messaggio di questa giornata, “tutti i battezzati possano sperimentare la gioia di appartenere alla Chiesa (…) riscoprire che la vocazione cristiana, così come le vocazioni particolari, nascono in seno al popolo di Dio e sono doni della divina misericordia. La Chiesa è la casa della misericordia, ed è la ‘terra’ dove la vocazione germoglia, cresce e porta frutto”. Siamo, dunque, tutti quanti invitati a riscoprire la bellezza di vivere in una comunità cristiana educante, grembo di tutte le vocazioni.

Gli appuntamenti sono quattro:

Giovedì 14 aprile, alle ore 10, in Seminario, l’incontro per i sacerdoti col Vescovo. Una riflessione che partirà dalle osservazioni raccolte nelle zone della diocesi sulla pastorale vocazionale e spazierà, nel confronto tra i presenti, sul volto della Chiesa oggi, che vuole conoscere i giovani e annunciare il vangelo della misericordia. Scrive il papa nel messaggio: “Tra gli operatori pastorali rivestono una particolare importanza  i sacerdoti. Mediante il loro ministero si fa presente la parola di Gesù, che ha detto: «Io sono la porta delle pecore […] Io sono il buon pastore» (Gv 10,7.11). La cura pastorale delle vocazioni è una parte fondamentale del loro ministero pastorale. I sacerdoti accompagnano coloro che sono alla ricerca della propria vocazione, come pure quanti già hanno offerto la vita al servizio di Dio e della comunità”.

Venerdì 15 aprile, alle ore 21, al Monastero della Visitazione di Soresina, in occasione dei 200 anni della fondazione, la Veglia vocazionale. Un’occasione per pregare, insieme come Chiesa diocesana, insieme a mons. Napolioni, per chiedere al Padrone della Messe che il suo campo sia fecondo, che ci fidiamo maggiormente di Lui e della sua Parola che ancora chiama sposi, ministri, missionari, consacrati e laici.

Domenica 17 aprile, in ogni comunità e in ogni famiglia, si potrà celebrare la Giornata di Preghiera per le vocazioni. Come? Parlando della bellezza e della gioia del Vangelo che ci chiama e ci rinnova ogni giorno. Scrive ancora Papa Francesco: “La chiamata di Dio avviene attraverso la mediazione comunitaria. Dio ci chiama a far parte della Chiesa e, dopo una certa maturazione in essa, ci dona una vocazione specifica. Il cammino vocazionale si fa insieme ai fratelli e alle sorelle che il Signore ci dona: è una con-vocazione. Il dinamismo ecclesiale della chiamata è un antidoto all’indifferenza e all’individualismo. Stabilisce quella comunione nella quale l’indifferenza è stata vinta dall’amore, perché esige che noi usciamo da noi stessi ponendo la nostra esistenza al servizio del disegno di Dio e facendo nostra la situazione storica del suo popolo santo”. Siamo invitati tutti quanti a pregare e alavorare insieme perché la voce di Dio si senta, ci si aiuti a rispondere, si cammini insieme sostenendoci con forza.

Lunedì 25 aprile, dalle 14 alle 18.30 in Seminario, a Cremona, l’annuale incontro con i gruppi delle Rosarianti e dei Fortes in fide. Occasione da parte del Seminario di ringraziamento per il bene ricevuto e anche un momento di festa con i seminaristi. Il programma è il seguente: ore 14 accoglienza dei gruppi; ore 14,30 rosario meditato per le vocazioni; ore 15 celebrazione dell’Eucarestia presieduta dal vescovo Antonio; segue la merenda (ogni gruppo porti qualcosa da condividere); ore 17 il musical in Salone Bolognini dal titolo: “Anche Pinocchio vuole la sua parte”. Spettacolo che i seminaristi e alcuni ragazzi del Liceo Vida anticiperanno la domenica 24 aprile, alle 21, aperto a tutti.

La Giornata Mondiale delle Vocazioni è un motivo di ringraziamento perché il Signore non lascia mai mancare il suo amore e dona sempre possibilità di risposta. La preghiera non è mai per chiedere a Dio di ricordarsi della sua Chiesa, ma perché ciascuno e insieme ci disponiamo ad essere una casa accogliente di tutti i doni, anche i più imprevedibili, che Lui non smette di mandarci.

Don Marco D’Agostino
Responsabile CDV

Chi vuole, invitati dalle parole del Papa, può pregare così.

“Chiediamo al Signore di concedere a tutte le persone che stanno compiendo un cammino vocazionale una profonda adesione alla Chiesa; e che lo Spirito Santo rafforzi nei Pastori e in tutti i fedeli la comunione, il discernimento e la paternità e maternità spirituale”.

 

Padre di misericordia,
che hai donato il tuo Figlio per la nostra salvezza
e sempre ci sostieni con i doni del tuo Spirito,
concedici comunità cristiane vive,
ferventi e gioiose,
che siano fonti di vita fraterna
e suscitino fra i giovani il desiderio
di consacrarsi a Te e all’evangelizzazione.
Sostienile nel loro impegno
di proporre una adeguata catechesi vocazionale
e cammini di speciale consacrazione.
Dona sapienza per il necessario discernimento vocazionale,
così che in tutto risplenda
la grandezza del tuo amore misericordioso.
Maria, Madre ed educatrice di Gesù,
interceda per ogni comunità cristiana,
affinché, resa feconda dallo Spirito Santo,
sia fonte di genuine vocazioni
al servizio del popolo santo di Dio.
Amen

Il cartoncino della Preghiera

Facebooktwittermail