Beata Vergine di Caravaggio, a Cremona festa per il 50° di dedicazione della chiesa

Tre giorni di festa e preghiera, dal 31 maggio, giorno della ricorrenza, al 2 giugno, con la Messa presieduta dal vescovo Napolioni

image_pdfimage_print

Ricorre venerdì 31 maggio il 50° anniversario della dedicazione dell’altare della chiesa della Beata Vergine di Caravaggio, la parrocchia di viale Concordia a Cremona, avvenuta nel 1974 per mano del vescovo Giuseppe Amari.

Sono tre gli appuntamenti che vedranno impegnata la comunità parrocchiale della “Beata”, creata il 26 maggio 1967 e guidata dallo scorso settembre da don Andrea Spreafico.

Il primo riguarda “L’annuncio che risveglia”: la sera di venerdì 31 maggio, alle 21, il Vespro e la condivisione della Parola.

Sabato 1° giugno, invece, sarà protagonista “Il perdono che redime”, con la testimonianza, dalle 18 in oratorio, di una coppia di coniugi che ha superato la crisi matrimoniale grazie alla vicinanza e al supporto di fratelli e sorelle credenti.

Domenica 2 giugno, invece, gli impegni occuperanno tutta la giornata, dedicata alla “Carità che rimane”: al mattino, alle 9, la recita delle Lodi, e, nel tardo pomeriggio, alle 18.30, la Messa (unica della giornata), presieduta dal vescovo Antonio Napolioni, in ricordo dei benefattori e dei parroci deceduti. La giornata, che sarà caratterizzata dalle confessioni e dall’Adorazione Eucaristica continuata, si chiuderà con l’aperitivo comunitario in oratorio.

Tre giorni di preghiera e di festa, per celebrare un importante traguardo, ai quali sono invitati tutti i parrocchiani, ma anche tutti i sacerdoti che nell’ultimo mezzo secolo hanno prestato servizio alla Beata.

TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail