MissioConnessi, dall’Albania la testimonianza di suor Antonella Ruggeri

La religiosa delle Figlie del Sacro Cuore è originaria di Castelverde

image_pdfimage_print

Ospite della nuova puntata di MissioConnessi è suor Antonella Ruggeri, delle Figlie del Sacro Cuore. Originaria di Castelverde, presta il proprio servizio nel nord dell’Albania ormai da cinque anni. Rispondendo alle domande di don Maurizio Ghilardi, incaricato per la pastorale missionaria della diocesi di Cremona, la religiosa di origini cremonesi ha raccontato la propria esperienza a contatto con la realtà del paese in cui vive da alcuni anni.

«Nel quotidiano si incontrano persone povere – spiega suor Antonella Ruggeri – che fanno i lavori più umili per sopravvivere. La chiesa e i nostri spazi sono sempre a disposizione, come luoghi di ritrovo e di incontro».

In questo senso è d’aiuto il fatto che non ci sia scontro tra i fedeli delle varie religioni, ma reciproco rispetto. «Eppure – prosegue la religiosa – molti cristiani avevano abbandonato la propria vita di fede a causa delle restrizioni imposte dal regime. La nostra presenza, tuttavia, pare abbia aiutato a riscoprire il legame di tanti con la Chiesa, permettendo loro di tornare a partecipare alla vita della comunità».

Le Figlie del Sacro Cuore, infatti, sono presenti in Albania dal 1996 – oggi insieme ad una coppia di laici della diocesi di Bergamo – e, nel corso del tempo, hanno avuto modo di conoscere ed abitare la realtà del territorio. Ecco perché la tematica centrale del messaggio missionario del Papa – che invita a costruire e vivere fraternità – è particolarmente sentita.

«Per noi tessere fraternità – conclude suor Antonella Ruggeri – significa tentare di essere disponibili ad accogliere l’altro, camminando giorno dopo giorno al suo fianco. Riceviamo molte richieste di aiuto materiale e sociale da parte della popolazione, e tentiamo di fare del nostro meglio per offrire il nostro sostegno a tutti. Questo passa, in primo luogo, dalla riscoperta del valore della persona, che purtroppo, per molti anni, è stato azzerato dal regime».

Con questo racconto proveniente da una terra vicina, ma lontana, si conclude la rubrica MissioConnessi, con la speranza di aver aiutato ciascuno ad aprire una finestra sul mondo.

Archivio delle puntate di MissioConnessi

Andrea Bassani
TeleRadio Cremona Cittanova
Facebooktwittermail