Vicario episcopale per il clero
e il coordinamento pastorale

Maccagni-don_Gianpaolodon Gianpaolo Maccagni
e-mail: pastorale@diocesidicremona.it

presso Curia Vescovile
piazza Sant’Antonio Maria Zaccaria, 5 – 26100 Cremona
Tel. 0372-495011 – Fax 0372-495017

Il delegato episcopale per la pastorale ha il compito di coordinare e promuovere le attività svolte dai seguenti Uffici del settore pastorale della Curia: Ufficio per l’evangelizzazione e la catechesi; Seretariato per le attività ecumeniche; Ufficio per la pastorale missionaria; Ufficio Caritas e Segretariato “Migrantes”; Ufficio per la pastorale familiare; Ufficio per la pastorale giovanile; Ufficio per la pastorale scolastica; Ufficio per la pastorale sociale; Ufficio per la pastorale della sanità; Ufficio per la pastorale del tempo libero e del turismo.

Inoltre, si incarica dell’organizzazione del convegno pastorale diocesano annuale promuovendone l’attuazione con i competenti Uffici di Curia.

Il Delegato episcopale per la pastorale coadiuva il Vescovo per ciò che riguarda l’attività del Consiglio Presbiterale e Pastorale diocesano.

Tiene frequenti rapporti con i Vicari di Zona, aiutandoli e guidandoli nelle loro funzioni; cura che le indicazioni pastorali del Vescovo vengano recepite e attuate a livello diocesano, zonale e parrocchiale; propone e dirige in modo organico le iniziative concrete dei settori degli Uffici coordinati da lui, d’intesa con i responsabili degli stessi.

Favorisce lo spirito di comunione ecclesiale e di collaborazione tra i gruppi, movimenti e associazioni presenti in diocesi, seguendo il lavoro della Consulta diocesana delle aggregazioni ecclesiali.

(Regolamento della Curia Diocesana, Titolo III, art. 19-23)

Il delegato episcopale per il clero ha il compito di aiutare il Vescovo in ordine ai problemi della vita sacerdotale, in vista di una sempre più effettiva comunione presbiterale.
Visiterà periodicamente il clero e seguirà con peculiare attenzione i sacerdoti anziani e malati.

D’intesa con il Delegato per la pastorale, cura la continua e progressiva formazione spirituale, teologica, liturgica e pastorale dei presbiteri della diocesi (aggiornamento zonale, corsi residenziali, giornate di studio).
Unitamente al Responsabile diocesano per il clero giovanile e alla apposita Commissione costituita nell’ambito dell’Istituto Pio X predispone il programma di formazione dei sacerdoti diocesani.

Al Delegato episcopale per il clero è affidato il compito di coordinare e promuovere l’attività dei seguenti Uffici di Curia: Centro diocesano per le vocazioni e Opera vocazioni ecclesiastiche; Commissione per il diaconato permanente.

(Regolamento della Curia Diocesana, Titolo III, artt. 23-24)

image_pdfimage_print
Facebooktwittermail