Vita spirituale

image_pdfimage_print

 

La vita spirituale, ricopre in seminario, un ruolo di fondamentale importanza. Infatti, il discernimento e la domanda vocazionale che ciascun giovane è chiamato a porsi, sono una presenza fissa nella vita di ciascun seminarista.

I momenti dedicati alla preghiera sono diversi, ovvero:

– LITURGIA DELLE ORE: Ogni giorno la comunità si ritrova per la preghiera delle lodi al mattino, e dei vespri alla sera.

– MESSA: La messa viene celebrata ogni giorno, l’Eucarestia e l’ascolto della Parola sono due aspetti fondamentali nella vita di un cristiano.

– MEDITAZIONE: Tutte le mattine, dopo le lodi si lascia il tempo per la meditazione personale, ovvero un momento di lettura di un libro di spiritualità e la preghiera personale.

– CONDIVISIONE: Ogni Giovedì la comunità si divide in due gruppi per la meditazione e la condivisione sul brano del Vangelo della domenica successiva. Due volte al mese si svolge in seminario, mentre una volta, divisi a coppie, si è ospiti da un sacerdote e un’altra, la si fa in una famiglia che rimarrà fissa per tutto l’anno con la quale oltre a condividere la Parola si condivide anche a cena.

– RITIRI: Mensilmente la comunità vive due giorni di silenzio, preghiera e meditazione. È l’occasione per fermarsi dalla frenesia ordinaria e dedicare più tempo alla formazione spirituale di ciascuno.

– ESERCIZI: Una volta all’anno la comunità vive per una settimana gli esercizi spirituali. Un momento di preghiera, silenzio e meditazione a partire dalla Parola. Solitamente questi esercizi non si svolgono in seminario ma in un’altra struttura anche fuori dalla diocesi.

– DIREZIONE SPIRITUALE: Periodicamente ciascun seminarista assieme al direttore spirituale vive un momento di confronto e dialogo per verificare il proprio camino e eventuali difficoltà.

– PREGHIERA PERSONALE: Oltre ai vari momenti di preghiera e agli altri impegni spirituali comunitari, ciascun seminarista ritaglia liberamente durante la giornata alcuni momenti per la preghiera personale, come ad esempio la recita del rosario o l’adorazione.

– ADORAZIONE EUCARISTICA: Ogni Martedì, dopo la celebrazione della messa, c’è un tempo dedicato all’adorazione personale. È un’occasione utile per sostare davanti al santissimo e affidargli il proprio percorso e le persone care.