Musica e liturgia, tre corsi di formazione organizzati da UNL

L’Ufficio liturgico nazionale sostiene da anni alcune proposte formative liturgico-musicali per la formazione degli operatori liturgici delle chiese italiane. Anche quest’anno l’Uln ha organizzato, con il patrocinio del Pontificio istituto di musica sacra, tre percorsi formativi già noti, ora riproposti con un rinnovato ordinamento didattico e alcune novità.

I tre corsi proposti sono:

Il Corso di musica liturgica online, pensato per la formazione in modalità e-learning per gli animatori musicali delle celebrazioni liturgiche. Il percorso formativo, articolato in tre anni, prevede lezioni online e un incontro finale in presenza. La didattica si svolgerà in un aula virtuale, sia in modalità sincrona che asincrona (senza la contemporanea presenza di docenti e corsisti).

Scarica qui la brochure del corso online

Il Corso di perfezionamento liturgico musicale (CoPerLiM), per coloro che possiedono competenze liturgico-musicali e sono già impegnati nel servizio liturgico del canto e della musica (la prima sessione del nuovo corso sarà ad Assisi dal 7 al 15 luglio 2022). Per accedere al corso, articolato sul biennio, è necessario affrontare entro la fine di aprile un colloquio preliminare, volto a valutare le competenze già possedute in ambito musicale e liturgico. Possono accedere al colloquio coloro che posseggono un titolo musicale rilasciato da un Conservatorio di Musica, da un Istituto diocesano di Musica sacra o coloro che sono in possesso di una Laurea in musicologia. Coloro che non posseggono i titoli di studio elencati, ma sono in possesso di titoli artistici o che hanno una comprovata esperienza nel campo liturgico-musicale, potranno essere ammessi al colloquio a discrezione del Consiglio di Direzione. L’iscrizione al Coperlim avviene a seguito del positivo esito del colloquio e della presentazione dei documenti richiesti:
– domanda di iscrizione su apposito modulo predisposto dall’Uln-Cei, debitamente compilato in tutte le sue parti;
– lettera di presentazione dell’Ordinario del luogo o del Superiore locale, che attesti il servizio liturgico-musicale nella Chiesa locale e/o nell’Istituto da parte dell’interessato;
– certificazione dei titoli di studio;
– versamento della quota d’iscrizione.

Scarica qui la brochure del CoPerLiM

I Corsi di approfondimenti tematici, percorsi straordinari di aggiornamento e approfondimento teorico e pratico, per chi ha frequentato i corsi precedenti.

Le iniziative sono finalizzate alla preparazione dei responsabili diocesani di musica sacra, dei docenti delle scuole diocesane di musica sacra e di altri operatori musicali a livello diocesano, parrocchiale e di istituti religiosi che gradiscono o necessitano di una formazione specifica.