Visita pastorale: da gennaio ad aprile altre nove tappe

Con l’inizio del nuovo anno riprende la visita pastorale del vescovo Antonio Napolioni che, sino all’inizio di aprile, prevede dieci fine settimana di incontri all’insegna dell‘ascolto – reciproco e nella preghiera – per fare il punto della situazione insieme alle diverse comunità e tracciare la strada da percorrere nei prossimi anni. Una visita pastorale che quest’anno si svolgerà principalmente nella città di Cremona, ultimando così l’incontro con le parrocchie della zona pastorale terza. Unico appuntamento (e ultimo) al di fuori del capoluogo, spostandosi sino all’estremo confine settentrionale della diocesi, in provincia di Milano, sarà nei primi giorni di aprile l’incontro con le quattro parrocchie di Cassano d’Adda.

Questa ultima tappa in agenda è un recupero dello scorso anno, quando la visita era slittata a motivo delle restrizioni nuovamente imposte dalla pandemia. Così come lo è anche la prima tappa: quella che da venerdì 14 a domenica 16 gennaio vedrà il vescovo tra le comunità di Sant’Ambrogio e dei quartieri Cambonino, Boschetto e Migliaro. Nel marzo 2020 l’arrivo della pandemia e il con- seguente lookdown generale aveva bloccato tutto, e anche il tentativo di recupero nel febbraio dello scorso anno non era andato meglio. Slittamenti che hanno comportato anche il rinvio dell’ufficializzazione della collaborazione pastorale stabile tra le quattro parrocchie cittadine. Una sinergia ormai consolidata nella prassi pastorale e che si è voluta idealmente affidare al servo di Dio don Primo Mazzolari: il parroco di Bozzolo di cui è in corso il processo di beatificazione nacque, infatti, proprio in una cascina del Boschetto il 13 gennaio 1890.

Salvo ulteriori adattamenti che l’evolversi della situazione sanitaria potrebbe comportare, la visita pastorale prosegue con lo schema già consolidato nei due precedenti anni e cioè con gli incontri in programma dal venerdì alla domenica. Un modo per conoscere da vicino tutte le realtà che caratterizzano la vita di ogni comunità, senza dimenticare le realtà di particolare significato presenti sul proprio territorio e con un attenzione privilegiata per le persone più fragili. Ogni settimana la Messa conclusiva sarà trasmessa alle 11 in diretta tv su Cremona1 e in streaming sui canali web diocesani.

La visita pastorale del vescovo proseguirà quindi con il seguente programma:

  • 21-23 gennaio San Bernardo e Beata Vergine Lauretana e S. Genezio (Borgo Loreto)
  • 28-30 gennaio San Francesco d’Assisi (Zaist) e Immacolata Concezione (Maristella)
  • 4-6 febbraio Sant’Abbondio
  • 11-13 febbraio San Michele
  • 18-20 febbraio San Sebastiano
  • 4-6 marzo Sant’Antonio Maria Zaccaria (Seminario) e Picenengo
  • 11-13 marzo Cavatigozzi
  • 18-20 marzo San Felice e San Savino
  • 1-3 aprile Cassano d’Adda