Ufficio per la Pastorale missionaria e Segretariato per la Cooperazione con le Chiese sorelle

image_pdfimage_print

L’Ufficio per la pastorale missionaria è l’organismo che dà impulso alla dimensione missionaria della Chiesa e, coadiuvato dalla Commissione per la pastorale missionaria, coordina tutte le attività missionarie della diocesi. Si articola in due sezioni.

 

Il Centro missionario diocesano, coordinato da un Responsabile, che opera in stretto rapporto con il Vescovo e gli organismi diocesani:

  • si propone di formare una coscienza missionaria in tutte le componenti della comunità diocesana: clero, membri di vita consacrata, laici, gruppi ecclesiali;
  • si adopera particolarmente perché la dimensione missionaria animi gli organismi operativi della pastorale in diocesi;
  • promuove la comunione tra i vari organismi che collaborano nell’animazione missionaria della Chiesa particolare;
  • predispone, ogni anno, il piano di animazione missionaria della diocesi;
  • include anche le Pontificie Opere Missionarie e ne sostiene tutto l’articolato servizio.

 

Il Segretariato diocesano per la cooperazione con le Chiese sorelle, affidato a un presbitero in qualità di Responsabile (costituz. sin. 30), che a nome del Vescovo:

  • sensibilizza la comunità diocesana perché assuma e sostenga, nella corresponsabilità e nello spirito di vera comunione, un servizio di cooperazione con qualche giovane Chiesa sorella, mantenendo, in questo, uno stretto rapporto con il Centro missionario diocesano;
  • cura strettamente il collegamento della comunità diocesana con i suoi missionari.

 

(Regolamento della Curia Diocesana, Titolo III, artt. 49-51)