Madonna della Fiducia, a Isola Pescaroli una domenica di festa con la benedizione delle acque

Guarda la Photogalley completa

Lungo le rive del Grande Fiume, presso il piccolo paese di Isola Pescaroli (San Daniele Po), domenica 8 maggio si è tenuta la festa della Madonna della Fiducia, presso l’omonimo santuario. Una giornata all’insegna della storia e della tradizione che ha saputo far rivivere anche oggi lo spirito di un’antica devozione, attirando persone anche dai paesi limitrofi per questa giornata caratterizzata dalla scenografica discesa sul fiume dell’immagine di Maria, celebrazione che da ormai due anni non si era potuta svolgere per il Covid19.

A raccontare la storia del santuario è don Roberto Musa, parroco di San Daniele Po e cappellano del carcere di Cremona, spiegando che «la volontà di erigere il Santuario nasce dalla devozione di don Martino Aletti per la Madonna della Fiducia, nata durante gli anni del seminario a Roma e rafforzata ulteriormente dopo il miracolo del 1951, anno nel quale ci fu una grandissima e rovinosa alluvione che colpì tutti i paesi vicini, risparmiando però isola Pescaroli. L’anno seguente ci fu l’inaugurazione del santuario, eretto dalle spoglie della precedente chiesa di San Biagio in onore della Madonna della Fiducia, proclamata di conseguenza Regina del Po dall’arcivescovo Giovanni Cazzani. E fu Papa Pio XII a benedirne le corone l’8 maggio 1952».

Nel santuario della Madonna della Fiducia don Roberto Musa ha celebrato la Messa davanti ai fedeli, al sindaco di San Daniele Po Davide Persico, al vicesindaco Francesca Guarreschi e ai volontari della protezione civile, il tutto sotto lo sguardo attento e devoto di tre membri dell’ordine dei Cavalieri templari cattolici d’Italia che hanno prestato servizio per l’occasione.

In seguito, con in sottofondo la musica del Corpo bandistico Pizzighettonese, la protezione civile ha portato l’immagine della Madonna, scortata dai templari, in processione per le vie del paese, fino a raggiungere le rive del fiume, luogo nel quale, l’immagine sacra è stata posta sulla barca, accompagnata dal sindaco e da don Musa che, in mezzo al fiume, ha benedetto le acque affinché possano rimanere calme e tranquille. Quindi è stato gettato in acqua un mazzo di fiori, nel ricordo di tutti coloro che a causa degli infidi flutti sono stati portati via prematuramente.

Sempre accompagnata dalla musica della banda, l’immagine della Madonna della Fiducia ha fatto ritorno sulla terra ferma, per poi essere nuovamente accompagnata nel suo santuario, dal quale ogni giorno veglia sugli abitanti del paese e di tutti quelli che vivono lungo le rive del fiume Po.

 

Nella puntata del Giorno del Signore in onda il 14 e 15 maggio il servizio con le suggestive immagini della giornata di festa a Isola Pescaroli, la processione e la benedizione delle acque