“La Tenda di Cristo”, il 26 giugno a Rivarolo del Re la sesta giornata “Famiglia dei popoli”

L’associazione “La Tenda di Cristo” organizza, con il patrocinio del Comune di Rivarolo del Re, domenica 26 giugno, a Casa Paola, la sesta giornata “Famiglia dei popoli”, con l’obiettivo di sviluppare e promuovere il tema della pace. Quest’anno l’evento sarà inserito nella rassegna degli eventi previsti dai progetti “Porte Aperte” e “Sliding Doors”, finanziata grazie all’avviso di Regione Lombardia a sostegno delle attività di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, un programma all’insegna della condivisione e della fraternità secondo lo stile delle Tende, fondato sulla sobrietà, presupposto della vera pace.

Come ricorda Padre Francesco: «Da sempre la Tenda di Cristo concentra l’attenzione su ogni persona che “è immagine di Dio”. Tutte le iniziative come anche la “Festa famiglia dei popoli”, vogliono promuovere la pace più precisamente nelle persone, ma assieme a tutti quei valori che predispongono ad accogliere la spiritualità che già giace in ogni creatura».

L’evento si svolgerà nella location di Casa Paola, a Rivarolo del Re ed Uniti, cascina che si apre spontaneamente all’accoglienza. Dopo la Messa, celebrata alle10 da padre Francesco, seguirà un momento molto significativo ed intenso: le testimonianze di alcuni ospiti che dalla guerra in Africa, Siria ed Ucraina sono fuggiti. La mattina si concluderà con un momento di preghiera interreligiosa in cui, dopo quanto ascoltato, ciascun partecipante avrà modo di rivolgere a Dio le proprie intenzioni. Il pranzo multietnico a buffet sarà condiviso da tutti.

Il pomeriggio sarà animato grazie alla preziosa collaborazione di tanti amici. Le esibizioni in programma sono: i canti tradizionali proposti dalla cantante Illarija, i balli tradizionali sikh del gruppo “Bhangra Vibes” di Cremona e i canti della tradizione locale proposti dal “Coro folk” di Casteldidone. Non mancherà un momento dedicato allo sport con l’esibizione del gruppo Judo Casalasco. Infine, per l’intrattenimento dei bambini, saranno allestiti il “truccabimbi” e un laboratorio di gessetti condotto da Simona Lanfredi Sofia, maestra madonnara. Sempre per i bambini la rappresentazione di “Fiabe sotto la Tenda”, inscenata dal cantastorie Daniele Goldoni.