Category Archives: Notizie

image_pdfimage_print

Iniziative e celebrazioni nella chiesa di S. Omobono
Sabato 11 novembre nella chiesa di via Ruggero Manna sarà presentata la pubblicazione “Sant’Omobono, tredici novembre”

In occasione della solennità di sant’Omobono, nell’omonima chiesa di via Ruggero Manna, a Cremona (appartenente giuridicamente alla parrocchia “Ss. Giacomo e Agostino”), sono in programma diversi momenti di carattere liturgico e culturale per onorare il Santo Patrono. Tutto naturalmente culminerà nella giornata del 13 novembre quando le celebrazioni si susseguiranno alle ore 10, alle 11, alle 15, alle 17.30 e alle 18.30. Continue reading »

“A proposito di donne”, a Casa di Nostra Signora uno spettacolo contro la violenza sulle donne
Nella serata di sabato 25 novembre nell'ambito delle iniziative della Settimana della carità

Sabato 25 novembre, tra gli eventi promossi a Cremona nell’ambito della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, Casa di Nostra Signora, la struttura della Caritas diocesana di via Ettore Sacchi con un’attenzione tutta particolare al mondo femminile, ha fatto da scenario allo spettacolo “A proposito di donne”: storie meravigliose di donne che hanno insegnato al mondo. L’evento è stato organizzato da Caritas Cremonese e Tavolo Rosa nel contesto della Settimana della carità. Continue reading »

Settimana della carità, il 17 novembre veglia dai Cappuccini
In preparazione alla prima Giornata mondiale dei poveri che si celebra domenica 19 novembre

Si svolgerà quest’anno presso la chiesa di S. Giuseppe, dei Frati Cappuccini di via Brescia 48, a Cremona, la tradizione veglia di preghiera promossa nell’ambito della Settimana della carità e che quest’anno guarda in modo particolare alla Giornata mondiale dei poveri. Appuntamento la sera di venerdì 17 novembre, alle 21.

Settimana della carità, il 19 novembre gesto di solidarietà nelle parrocchie
In occasione della prima Giornata mondiale dei poveri

La Settimana della carità è come sempre caratterizzata dalla proposta, rivolta a tutte le comunità parrocchiali, di un segno di solidarietà: “fatti concreti”, come ricorda anche lo slogan di quest’anno. Così domenica 19 novembre, nella Giornata mondiale dei poveri, ogni parrocchia è invitata a raccogliere materiali di prima necessità o per l’igiene personale per fronteggiare, anzitutto, le situazioni di fragilità presenti all’interno delle stesse comunità, eventualmente anche con la possibilità di aiutare realtà vicine non in grado di far fronte da sole a tutte le necessità o a sostegno della Caritas diocesana.

Settimana della carità: “Non amiamo a parole ma con i fatti”
Ricco il programma della consueta iniziativa promossa da Caritas Cremonese, quest'anno nel contesto della prima Giornata mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco

“Non amiamo a parole ma con i fatti” è il tema scelto da Papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei poveri, che si celebrerà il 19 novembre prossimo. In diocesi di Cremona sarà proprio questa tematica il filo conduttore della Settimana della carità 2017. Continue reading »

Da Cremona alla California, una reliquia di sant’Omobono al museo di Tutti i Santi di San Jose
Un'altra reliquia è stata recentemente richiesta dal Monastero benedettino di Nicolosi (Sicilia)

Sant’Omobono sempre più internazionale. Il suo culto, infatti, non è solo cosa della città e della diocesi di Cremona o dei lavoratori del settore tessile, di cui è patrono insieme a mercanti e sarti. In molte parti del mondo il Santo cremonese è conosciuto e venerato, tanto da far richiedere ancora oggi un segno tangibile della sua presenza anche in quei luoghi. Continue reading »

Settimana della carità, il 26 novembre pranzo con i poveri a Cristo Re
Appuntamento alle 12.30 nella palestra dell'oratorio alla presenza del Vescovo e delle autorità del territorio

Trova nuova sede quest’anno il consueto pranzo di sant’Omobono che vede il Vescovo e le autorità del territorio sedersi a tavola con i più bisognosi. Per sottolineare l’impegno concreto di molte realtà presenti sul territorio quest’anno, anziché presso la Casa dell’Accoglienza, il ritrovo è fissato in una parrocchia della città, Cristo Re, dove in questi ultimi anni le Cucine Benefiche hanno voluto sottolinearne la festa. L’appuntamento, dunque, il 26 novembre, solennità di Cristo Re dell’Universo, alle 12.30 presso la palestra dell’oratorio. Continue reading »

Il 10 novembre in Cattedrale il concerto di sant’Omobono con l’organista Harald Vogel
Sabato 11 novembre il seminario "La musica per organo a programma nella Germania del Nord del XVII secolo e l’influenza su J. S. Bach" promosso dalla Scuola diocesano di musica sacra

Evento musicale di grande rilievo quello previsto per la serata di venerdì 10 novembre, alle ore 21, nella Cattedrale di Cremona. La ricorrenza patronale di sant’Omobono sarà festeggiata in musica con un concerto organistico sul grande organo Mascioni della Cattedrale con la presenza dell’organista Harald Vogel che eseguirà un programma tutto dedicato alle musiche “a programma” di autori della Germania del Nord del periodo barocco.

Il concerto è promosso – in collaborazione con la Cattedrale di Cremona e con il sostegno della Fondazione Arvedi Buschini – dalla Associazione Marc’Antonio Ingegneri – Scuola diocesana di musica sacra Dante Caifa che sabato 11 novembre, presso la propria sede, in via Milano, promuoverà il convegno “La musica per organo a programma nella Germania del Nord del XVII secolo e l’influenza su J. S. Bach”.

Locandina

 

Il concerto di sant’Omobono

Si tratta della prima presenza nella città di Cremona del maestro Vogel, che ha svolto una estesa attività di insegnamento a partire dai primi anni ’70 formando generazioni di organisti, molti dei quali sono assurti a posizioni artistiche e accademiche di preminenza, e influenzando profondamente l’interpretazione della musica organistica del periodo rinascimentale e barocco dell’area culturale della Germania del Nord.

Il concerto dal titolo “Composizioni a programma per organo – Orfeo” vuole presentare alcune significative opere di importanti organisti del periodo barocco con un nuovo paradigma interpretativo riferito al concetto di “musica a programma”. La ricerca dal maestro Vogel giunge ad individuare come gli organisti cercassero nuovi stimoli e motivi di ispirazione in altre forme della cultura quali i miti e le storie sacre e le forme musicali tipiche (la toccata, il preludio, la fantasia) si strutturassero con elementi musicali che miravano a descrivere sensazioni, immagini ed eventi.

Si avrà così la possibilità di ascoltare la Fantasia cromatica di Jan Pieterszoon Sweelinck e il grande Preludio in mi minore di Nicolaus Bruhns che vengono presentati come la traduzione musicale del mito di Orfeo. Analogamente alcune composizioni di Dieterich Buxtehude potranno essere percepite come la rappresentazione della storia di Davide e Golia (Toccata in re min. BuxWV 155) o dello svolgersi di una battaglia (Praeludium in re magg. BuxWV 139).

Interssante notare la vicinanza della tematica ai concetti espressi da Monteverdi con l’attenzione ai contenuti dei testi e la loro resa emotiva attraverso scelte musicali descrittive e che ci permette di collegare il concerto, finanche a partire dal titolo, all’anno di celebrazioni monteverdiane promosse dalla città di Cremona.

Programma di sala

 

Il seminario dell’11 novembre

A corollario del concerto, il giorno successivo sabato 11 novembre alle ore 10, il maestro Vogel svolgerà un seminario-conversazione, aperto a tutti, presso la sede della Scuola diocesana di musica sacra “Dante Caifa”, a Cremona, in via Milano 5/b (Seminario Vescovile). Il seminario, dal titolo “La musica per organo a programma nella Germania del Nord del XVII secolo e l’influenza su J. S. Bach” rappresenta una importante opportunità per conoscere il pensiero di Haradl Vogel e il suo approccio nell’affrontare lo studio della musica barocca.

 

Profilo di Harald Vogel

Harald Vogel è riconosciuto come il più autorevole interprete della musica per organo della Germania del Nord. Quale direttore della North German Organ Academy, dagli egli stesso fondata nel 1972, insegna la pratica dell’esecuzione storica su strumenti originali.

Dal 1994 è stato docente alla Hochschule für Künste di Brema e ha tenuto numerose masterclass in conservatori e università in tutto il mondo influenzando molti organisti e organari.

Come soprintendente per la musica sacra e consulente organario per la Chiesa Evangelica Riformata, fino al 2006, è stato responsabile della tutela di un gran numero di organi storici della regione nord-ovest della Germania. In qualità di esperto di arte organaria è stato più volte consulente sia per il restauro sia per la costruzione di organi in numerosi paesi.

Fra le tantissime registrazioni discografiche effettuate da Harald Vogel si ricordano quelle su strumenti storici per Radio Brema negli anni fra 1961 e il 1975 che rivestono un particolare valore storico sonoro.

Le pubblicazioni includono Orgeln in Niedersachsen (Gli Organi della Bassa Sassonia) e Orgellandschaft Ostfriesland (Il panorama organario nella Frisia Orientale). Ha curato l’edizione critica della Tabulatura Nova di Samuel Scheidt, delle composizioni per tastiera di Jan Pieterszoon Sweeelinck, Nicolaus Bruhns e Vincent Lübeck (edizioni Breitkopf).

Nel 2008 gli è stato conferito il dottorato honoris causa dall’Università di Luleå (Svezia) e nel 2012 dall’Oberlin College (Ohio – USA).