Dopo Cremona, il Grest 2017 presentato a Caravaggio

Grande entusiasmo anche a Caravaggio per la seconda presentazione agli animatori del Grest 2017 DettoFatto, andata in scena domenica 7 maggio. La serata ha avuto il sapore dello spettacolo coinvolgente e dinamico: il miglior terreno per condividere con gli adolescenti che vivranno il compito educativo, obiettivi, strumenti e carica umana.

Come già a Cremona, si sono via via illuminati i quattro totem – rispettivamente della terra, dell’acqua, dell’aria e del fuoco – a segnalare altrettanti blocchi di approfondimento: la storia di Adamo ed Eva che tornano sulla terra, la testimonianza della campionessa Maria Bresciani (pluridecorata nuotatrice nelle categorie dei diversamente abili), la performance degli atleti della Gymnica cremonese protagonisti di straordinari numeri in aria; ed infine il coinvolgente pezzo I’m yours che ha creato una delle migliori mediazioni del fuoco come comunione e come partecipazione.

L’intervista alla nuotatrice Maria Bresciani

Al termine l’arrivo del vescovo Antonio che ha esortato gli animatori a moltiplicare l’entusiasmo visto e sentito nello spettacolo, perché i ragazzi più piccoli attendono pagine di servizio e di fraternità vera: un mandato che è stato suggellato dalla preghiera corale alternata tra mons. Napolioni e i quasi 500 animatori delle zone 1, 2 e 3 presenti alla serata.

Intervento del vescovo Antonio Napolioni

Tutti i materiali impiegati per introdurre i quattro elementi e la meraviglia che suscitano, ma anche la responsabilità che evocano, il racconto musicato della storia ed altro ancora sono disponibili sul sito www.focr.it alla pagina grest 2017, come pure tutti gli strumenti formativi ed espressivi.

Prossimi appuntamenti i workshop zonali per gli animatori che intendono confrontarsi con tecniche e conoscenze più mirate degli strumenti estivi: si inizia domenica 14 presso il Boschetto. Poi sabato 20 ad Antegnate e, infine, domenica 21 a Sabbioneta.

Photogallery della serata