Cordis Iesu

Cordis Iesu
349-6666051

 

Istituto secolare femminile

Origine L’Istituto Secolare Cordis Jesu, eretto nel 1949 e divenuto di diritto pontificio nel 1983, riconosce il suo fondamento nel Cuore di Gesù trafitto sulla croce, dalla cui contemplazione scaturisce la sua spiritualità. Esso è costituito da donne nubili e sposate che si impegnano a seguire in modo radicale i consigli evangelici, con l’emissione dei voti di castità (perfetta, per le persone nubili; secondo il proprio stato, per le persone sposate), di obbedienza e povertà. Ai due diversi stati di vita si aggiunge la varietà degli ambienti sociali, delle professioni, della preparazione culturale, delle età: tutto ciò arricchisce profondamente l’Istituto, perché le comunità godono del contributo di talenti molto diversificati, riproducendo inoltre la molteplicità delle esperienze che i membri fanno negli ambienti in cui vivono ogni giorno.

Carisma La secolarità inserisce i membri negli ambienti in cui vivono (famiglia, lavoro, quartiere, …), dato che essi non hanno vita comune in senso canonico. Tuttavia essi coltivano un forte spirito di fraternità, perché sono consapevoli che la chiamata a seguire il Signore nell’Istituto è una grazia da coltivare, per sorreggersi a vicenda nel cammino verso la realizzazione piena della propria vocazione. I membri dell’Istituto considerano perciò la comunità, che incontrano nei momenti formativi e in tutte le occasioni possibili per condividere altre esperienze di vita, il luogo privilegiato in cui verificare la fedeltà al carisma.

L’Istituto non ha opere apostoliche proprie per consentire ai suoi membri di inserirsi meglio in tutti gli ambienti, soprattutto quelli meno raggiungibili dal messaggio evangelico, per essere sale e lievito, con la disponibilità a condividere la vita comune di tutti, ma anche con quello stile discreto che l’amore ai fratelli suggerisce di volta in volta. Di qui la scelta di mantenere un prudente riserbo sulla propria consacrazione.

La passione missionaria si esprime soprattutto in incontri di amicizia, attraverso contatti personali o di piccoli gruppi per portare le persone, curandone la crescita umana e cristiana, all’incontro con l’amore umano e divino del Cuore di Gesù.