“Una preghiera per la Vita” ogni mercoledì con un Rosario da casa

Iniziativa promossa dall'Associazione "Ora et Labora in difesa della Vita" a favore della vita nascente
image_pdfimage_print

Ogni mese si ritrovavano davanti all’Ospedale di Cremona per pregare per la vita. L’iniziativa promossa dall’Associazione “Ora et Labora in difesa della Vita” continua, con modalità differenti, anche in tempo di Coronavirus. L’invito, rivolto a tutti, è di unirsi in preghiera ogni mercoledì mattina (giorno di aborti all’Ospedale di Cremona) da casa propria, tra le ore 7 e le 9 per chiedere al Signore, attraverso la recita del Rosario, che vinca la Vita.

«Mentre in tutti gli ospedali sono annullati e rimandati moltissimi interventi ed esami non si fermano gli aborti», spiegano gli organizzatori. «In questo tempo di emergenza Coronavirus, ci è inibita la possibilità di riunirci davanti all’Ospedale, ma non quella di pregare nella nostra casa».

Facebooktwittermail