Summerlife, dentro e fuori gli oratori

Prospettive di pastorale giovanile per l'estate 2020 nel comunicato dei Vescovi lombardi
image_pdfimage_print

I Vescovi lombardi, in occasione della riunione della Conferenza episcopale episcopale del 20 maggio a Caravaggio, hanno dedicato molto tempo, innanzitutto di ascolto e condivisione, alla tematica educativa, resa urgente e faticosa in questo tempo di pandemia. Inevitabilmente il pensiero è andato agli Oratori, ai percorsi educativi delle Associazioni e dei Movimenti, alle proposte dei mesi estivi. I Vescovi hanno ribadito alcuni punti decisivi, legati strettamente alla condizione di questi mesi e dei prossimi. Ne è scaturito un comunicato ufficiale.

Occorrerà ripensare a tanto, sia in termini di protocolli sanitari che in termini di riprogettazione educativa, dentro e attorno alle comunità cristiane, in un territorio, in una estate a geometria variabile, nello spazio e nel tempo.

Entro domenica, e tendendo proprio sullo sfondo il testo dei Vescovi, gli uffici lombardi per la Pastorale giovanile, in forma unitaria, aggiorneranno su tutto quanto, ad oggi, è possibile ipotizzare e costruire rispetto ai prossimi mesi: il dialogo serrato con Regione Lombardia che è impegnata a recepire le linee guida nazionali (da sole queste ultime non bastano, attendono la traduzione regionale, appunto), una proposta formativa ed animativa (già promessa lo scorso aprile proprio da ODL, legata strettamente al possibile), la progressiva riapertura degli Oratori (entro le norme sanitarie che vietano il semplice gioco libero nel cortile e l’assembramento di persone nonché la costituzione di gruppi educativi informali). La pazienza intelligente di queste ore serve innanzitutto a non sovraccaricare le aspettative; e poi a muovere i passi corretti nell’ambito delle norme che non sono sempre immediate e univoche.

A tutti è chiesto ancora uno sforzo di fiducia.

A tutti – lo sappiamo – sta a cuore non tanto il bar o il rifornimento di questo o quel prodotto, ma l’identità educativa dell’Oratorio, dello stare con i ragazzi, del proporre esperienze che da sempre tengono insieme il carattere formativo, ispirato al Vangelo, e quello animativo. Ovvero fanno dell’Oratorio un luogo di missione.

Sin da ora i presbiteri, in particolare i parroci e i responsabili degli Oratori, sono invitati dai Vicari zonali ad incontri specifici di informazione e puntualizzazione che da domenica a mercoledì copriranno tutte le zone pastorali. Poi sarà la volta di incontri anche più ampi, che coinvolgeranno i coordinatori, gli adulti laici e gli operatori pastorali e professionali… insomma il mondo vivo delle nostre comunità.

Per i prossimi giorni la Federazione Oratori ha stabilito un calendario per incontrare i presbiteri nelle cinque zone pastorali per un confronto sui prossimi mesi di oratorio e attività, alla presenza del Vescovo:
Zona 1: domenica 24 maggio alle ore 15, presso il santuario di Caravaggio; Zona 2: lunedì 25 alle 15 presso l’oratorio di Castelleone; Zona 3: lunedì alle 20.30 al Centro pastorale (cortile); Zona 4: martedì 26 alle 16 presso l’oratorio di Sospiro; Zona 5: mercoledì 27 alle 15 presso l’oratorio di Viadana Castello.

don Paolo Arienti
Incaricato diocesano Pastorale giovanile

 

Summerlife: il comunicato dei Vescovi lombardi

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail