#restiamocomunità, racconta e condividi con la Diocesi il tuo modo di “fare Chiesa” ai tempi del coronavirus

Un'iniziativa rivolta a parrocchie e gruppi per raccontare le modalità di relazione e la costruzione di nuove reti di preghiera in un momento di difficoltà che accomuna tutti
image_pdfimage_print

In questi giorni di porte chiuse e di lontananza, le nostre parrocchie cercano con creatività ed entusiasmo nuovi modi per restare comunità, condividendo preghiera, riflessioni, piccoli gesti di amicizia e vicinanza… In ogni parte della nostra diocesi  i sacerdoti insieme alle loro comunità stanno sperimentando un modo diverso di essere chiesa, di coltivare le relazioni, di condividere preoccupazioni, speranze e di mettere in rete momenti di preghiera e spiritualità.

Così nasce #restiamocomunità l’idea di raccogliere queste esperienze, testimonianze e racconti di buone prassi e di nuove occasioni e di condividerle con tutta la diocesi, pensando anche a quelle comunità che – perché più provate o in difficoltà – faticano a mantenere i contatti e soffrono la mancanza delle celebrazioni comunitarie, delle iniziative in oratorio, delle relazioni dirette di carità.

L’invito alle parrocchie, ai gruppi e alle comunità della nostra diocesi, è quello di raccontare le esperienze che continuano a “fare comunità” al tempo del coronavirus, attraverso i canali digitali o secondo modalità nuove, nel rispetto assoluto delle misure in vigore. Proposte rivolte ai giovani che senza scuola e oratori vedono ridursi le occasioni di incontro, sostegno per le famiglie chiamate nel concreto a frasi quotidianamente “Chiesa domestica”, quelle che pensano agli anziani e alle persone oggi un po’ più sole…

Scrivi a portale@diocesidicremona.it e condividi la tua esperienza con tutta la diocesi. Le racconteremo attraverso i canali diocesani per raccontare tutti insieme la Chiesa che continua

 

#restiamocomunita – #chiciseparera

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail