Pizzighettone, il 12 ottobre nella chiesa di San Bassiano al via il Festival Organistico

Primo appuntamento con il duo organo/violino Ruggeri-Uinskyte e l’esecuzione delle celebri “Quattro Stagioni” di Vivaldi
image_pdfimage_print

A Pizzighettone il prossimo 12 ottobre alle ore 21, nella chiesa arcipretale di San Bassiano, si apre la seconda edizione del Festival Organistico, ciclo di tre concerti (con ingresso libero) volti a valorizzare l’antico e prezioso Organo Angelo Amati del 1843, recentemente restaurato.

L’Unità Pastorale di Pizzighettone, con il Patrocinio del Comune di Pizzighettone e la collaborazione della Pro Loco, organizza questa prestigiosa iniziativa. L’intento è di offrire a tutti una proposta musicale di spessore che si colloca nel solco della vocazione musicale del nostro territorio cremonese, nella convinzione che la buona musica può contribuire a creare momenti di serenità e ad elevare la qualità della nostra vita, specie in questi tempi di ansie e incertezze.

Nel primo appuntamento si esibirà il duo organo/violino Ruggeri-Uinskyte (in foto) con l’esecuzione delle celebri “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi.

Nel secondo appuntamento di sabato 19 ottobre alla consolle dell’organo siederà il giovane organista pavese Simone Pietro Quaroni che proporrà un’affascinante “Promenade à Paris”, passeggiata nel repertorio organistico parigino tra il XVIII e il XIX secolo.

Il Festival Organistico si concluderà domenica 27 ottobre con l’esibizione della Schola Cantorum “Ettore Rancati” di Castelleone accompagnata all’organo dal maestro Marco Molaschi. Verranno proposti brani del XVIII e XIX secolo.

Protagonista assoluto del Festival sarà il grande organo Amati, autentico gioiello dell’arte organaria ottocentesca. Dotato di oltre 1200 canne, ha una ricchezza di registri tale da renderne una sonorità da vera e propria orchestra.

Locandina del Festival

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail