Per una ripartenza serena, il consultorio di Viadana in prima linea

Iniziativa per il sostegno psicologico per gestire incertezza, ansia e stress legati al Covid-19
image_pdfimage_print

«Ho paura, ma devo tornare al lavoro». «Riuscirò a stare concentrata?». «Posso fidarmi dei miei colleghi?». «I miei bambini sono al sicuro?». Sono solo alcune delle domande e preoccupazioni che tanti cittadini si fanno in questi giorni: la famosa “ripartenza”, con la possibilità di tornare finalmente a uscire di casa dopo il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria, rischia insomma di diventare fonte di stress e malessere. Il Centro di consulenza familiare Ucipem di Viadana tende una mano con il progetto “Per una ripartenza serena. Sostegno psicologico per gestire incertezza, ansia e stress legati al Covid-19”.

«Vuol essere – spiegano i promotori – uno spazio di accoglienza e ascolto delle perone che, tornate al lavoro, rischiano di vivere situazioni di ansia e paura». Confrontarsi con esperti potrebbe aiutare a prevenire lo stress e ad attivare quelle risorse di resilienza che sono radicate in ciascuno di noi, «per cominciare così a guardare al futuro con coraggio e fiducia».

Le consulenze offerte dal centro Ucipem sono gratuite: per maggiori informazioni è possibile telefonare allo 0375 781436 (lunedì e giovedì ore 15-19, martedì, mercoledì e venerdì 9-12). Gli incontri si svolgeranno su appuntamento nella sede di via Garibaldi 52 a Viadana, ma sono possibili anche colloqui telefonici.

Il Centro di consulenza famigliare onlus è stato fondato anni fa su impulso delle parrocchie del territorio viadanese. Lo staff è composto da volontari che dispongono di competenze professionali negli ambiti di riferimento: consulente famigliare, psicologa, psichiatra, assistente sociale, pedagogista, legale, educatrice, ostetrica, assistente spirituale. In occasione dell’emergenza pandemica, gli operatori si sono messi a disposizione anche per fornire sostegno agli operatori sanitari, a chi ha affrontato l’esperienza del confinamento domestico e a chi ha perso un proprio caro a causa del contagio.

Locandina informativa

Riccardo Negri

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail