Oratori: preti ed educatori professionali a confronto

Il 19 febbraio l'incontro in Focr. Il prossimo appuntamento in programma per l'11 marzo
image_pdfimage_print

Da diverso tempo cresce in diocesi la collaborazione tra Federazione Oratori, Cooperative, figure educative professionali e comunità parrocchiali. Il numero del Mosaico di gennaio-febbraio 2020 faceva il punto di quanto bolle in pentola, tra inserimenti di coordinatori estivi e mandati più strutturati, di respiro anche annuale. È nato un progetto diocesano di riferimento che funge da testo-guida per parrocchie e operatori e, come un binario abbastanza solido, instrada ruoli e funzioni, ma soprattutto tocca la questione del senso.

Mercoledì 19 febbraio si è tenuto in Focr il primo degli incontri di confronto e formazione con gli operatori retribuiti, in accordo con le cooperative di ispirazione che si riconoscono partner professionali e di competenza del percorso.

Tre i focus dell’incontro: la narrazione delle categorie-guida della Diocesi, in particolare la dinamica delle unità pastorali che interpella anche Oratori e azione educativa sul territorio; un affondo sul mandato dell’oratorio e le polarità che ne derivano; infine un confronto organizzato attorno alla domanda che cosa chiedereste ai preti?

Perché? Perché il prossimo incontro, previsto in Focr l’11 di marzo 2020 alle 20.45, si strutturerà nella forma di un confronto tra educatori e sacerdoti (ma anche, se possibile, con responsabili laici volontari): a tema l’incontro e la reciproca sensatezza di due mondi che concorrono a rendere viva l’azione educativa dell’Oratorio. Non un convegno con relazioni frontali, ma uno spazio di ascolto e condivisione. L’incontro è pensato per chi in parrocchia sperimenta inserimenti retribuiti, ma anche per chiunque fosse interessato ad approfondire la materia.

 

Per approfondire

lettera-sintesi

Il progetto diocesano di riferimento

Il numero di gennaio-febbraio de “Il Mosaico”

La scheda sul “mandato” dell’Oratorio

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail