Nuove nomine per don Giovanni Nava, don Giuseppe Galbignani, don Pierluigi Vei, don Daniele Piazzi e don Claudio Anselmi

Gli incarichi pastorali riguarderanno l'assistenza religiosa nell'Azienda Cremona Solidale, Acquanegra Cremonese e Fengo, Stagno Lombardo e Brancere, la comunità monastica di S. Sigismondo e la Rettoria di S. Rita in città
image_pdfimage_print

Dopo le celebrazioni eucaristiche di domenica 28 giugno sono stati comunicati i nuovi incarichi affidati dal Vescovo ad alcuni sacerdoti diocesani.

Don Giovanni Nava è nominato assistente religioso presso l’Azienda Cremona Solidale, trasferendolo dalle Parrocchie “Ss. Cosma e Damiano” in Acquanegra Cremonese e “S. Alessandro martire” in Fengo; conserverà l’incarico di collaboratore presso la Cancelleria della Curia diocesana.

Don Giuseppe Galbignani è nominato parroco delle Parrocchie “Ss. Cosma e Damiano” in Acquanegra Cremonese e “S. Alessandro martire” in Fengo, trasferendolo dalle parrocchie “Ascensione di Nostro Signore” in Brancere e “Ss. Nazario e Celso” in Stagno Lombardo.

Don Pierluigi Vei è nominato parroco delle Parrocchie “Ascensione di Nostro Signore” in Brancere e “Ss. Nazario e Celso” in Stagno Lombardo, trasferendolo dall’incarico di parroco in solido delle Parrocchie “Ss. Martino e Nicola” in Binanuova, “S. Bartolomeo apostolo” in Ca’ de’ Stefani, “S. Ambrogio vescovo” in Gabbioneta, “S. Andrea apostolo” in Pescarolo , “S. Giovanni decollato” in Pieve Terzagni e “S. Leonardo” in Vescovato.

Don Daniele Piazzi è nominato cappellano del Monastero delle Suore Claustrali Domenicane, detto di S. Giuseppe, in Cremona.

Don Claudio Anselmi è nominato rettore della Rettoria “Ss. Margherita e Pelagia” in Cremona, più comunemente conosciuta come chiesa di Santa Rita.

Le nomine sono state ufficializzate con decreto vescovile del 26 giugno 2020 e avranno efficacia dal 1° settembre prossimo.

 

Profilo dei sacerdoti interessati dalle nomine

Don Giovanni Nava, classe 1963, originario di Barbata, è stato ordinato sacerdote il 20 giugno 1987. Dopo essere stato vicario a Casirate d’Adda (1987-1991), S. Sebastiano in Cremona (1991-1998) e Soresina (1998-2001), nel 2001 il vescovo Lafranconi l’ha nominato parroco di Ticengo. Nel 2006 il trasferimento, sempre come parroco, a Cavallara e Villastrada. Dal 2009 era parroco delle comunità di Acquanegra Cremonese e Fengo, oltre che amministratore parrocchiale di Luignano. Parrocchie che dopo l’estate lascerà per assumere l’incarico di assistente religioso presso l’Azienda Cremona Solidale, continuando nel frattempo a prestare servizio in Curia, dove dal 2019 è collaboratore della Cancelleria.

 

Don Giuseppe Galbignani, classe 1958, originario di San Martino in Beliseto, è stato ordinato sacerdote 18 giugno 1988. Dopo essere stato vicario a Vailate (1988-1995) e Bozzolo (1995-1997), è stato nominato parroco di Cignone e, contemporaneamente, ricoprendo l’incarico di segretario dell’Ufficio diocesano per i beni culturali ecclesiastici. Dal 2004 era parroco di Stagno Lombardo e dal 2017 amministratore parrocchiale di Brancere. Ora mons. Napolioni l’ha nominato parroco di Acquanegra Cremonese e Fengo.

 

Don Pierluigi Vei, clase 1954, nato a Castelnuovo Bocca D’Adda (Lo) e cresciuto a Bordolano, è stato ordinato sacerdote il 7 aprile 1980. Nominato vicario della parrocchia della Cattedrale, nel 1985 ha iniziato la sua esperienza come “fidei donum”. Anzitutto in Brasile, per dieci anni parroco nella diocesi di Tocantinopolis e poi per altri quattro in quella di Mogi das Cruzes. Dal 1999 al 2002 ha frequentato a Madrid un Master in Scienze delle Religioni, partendo quindi per un’esperienza di studio e convivenza in Paesi islamici, prima a Il Cairo (Egitto) con i Comboniani, poi in Siria con i Francescani della Custodia di Terra Santa. Nel 2012 il ritorno in Brasile a servizio di una parrocchia vacante nella diocesi di Sao Luis de Montes Belos, allora guidata dal vescovo cremonese mons. Carmelo Scampa. Nel 2015 il rientro in diocesi con l’incarico di collaboratore parrocchiale dell’unità pastorale di Scandolara Ripa d’Oglio, Grontardo e Levata. Dal 2018 era parroco in solido dell’unità pastorale Cafarnao comprendente le comunità di Vescovato, Ca’ de’ Stefani, Pescarolo, Pieve Terzagni, Gabbioneta e Binanuova. Ora il Vescovo gli ha affidato le parrocchie di Stagno Lombardo e Brancere.

 

Don Daniele Piazzi, classe 1958, originario di Azzanello, è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1982. Ha iniziato il proprio ministero come vicario a Cremona, prima a Cristo Re (1982-1987) e poi a S. Ilario (1987-1998), dove si è occupato in particolar modo della chiesa sussidiaria di S. Bassano. Successivamente è stato collaboratore parrocchiale a Cavatigozzi (1998-2004); Gadesco, Pieve Delmona e San Marino (2004-2010); Torre de’ Picenardi, San Lorenzo de’ Picenardi, Pozzo Baronzio e Ca’ d’Andrea (2017-2019).
Dottore in Teologia, con specializzazione in Liturgia pastorale, dal 1998 è stato segretario dell’Ufficio liturgico, di cui è responsabile dal 2005, collaborando anche con diverse riviste liturgiche di diffusione nazionale.
Insegnante di religione presso il liceo classico Manin di Cremona, dal 2010 al 2016 è stato cappellano del Monastero domenicano di Cremona, incarico che da settembre tornerà a ricoprire.

 

Don Claudio Anselmi, classe 1958, originario di Derovere, laureato in Economia e Commercio all’Università di Parma, è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1986. Ha iniziato il proprio ministero a Cremona come vicario di San Sebastiano (1986-1988). È stato poi assistente ACR (1988-1991), vicario a S. Abbondio (1991-1997), collaboratore parrocchiale al Cambonino (1997-1999) e collaboratore parrocchiale a S. Abbondio (1999-2017). Dal 2017 al 2018 è stato parroco delle comunità di Persico, Dosimo, Quistro, Gadesco, Pieve Delmona e San Marino.
Docente incaricato presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Crema-Cremona-Lodi, dal 1991 è insegnante di religione al liceo scientifico Aselli di Cremona.
Nel 2002 ha ricoperto l’incarico di vicedirettore dell’Ufficio di Pastorale scolastica, di cui l’anno successivo ha preso la guida, dirigendolo sino al 2016. Negli stessi anni ha ricoperto l’incarico di responsabile dell’Ufficio per l’Insegnamento della religione cattolica (sino al 2017). Coordinatore della coop. Cittanova per le scuole cattoliche della Diocesi dal 1996 al 2007, è stato assistente di varie associazioni legate al mondo della scuola: a livello diocesano per ADASM-FISM (2003-2017) e UCIIM (2005-2017) e a livello regionale per AIMC (2007-2017).
Da settembre sarà il nuovo rettore della rettoria “Ss. Margherita e Pelagia” in Cremona, la chiesa di via Trecchi più comunemente conosciuta come chiesa di Santa Rita.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail