Nomine, per don Marco Genzini e don Giuseppe Leoni nuovi incarichi in ambito sanitario

Don Genzini nominato assistente spirituale dell'Ospedale Maggiore di Cremona e amministratore parrocchiale della Parrocchia "S. Maria della pietà" al posto di don Leoni che sarà assistente spirituale della Casa albergo "Fondazione Anni Sereni Onlus" di Treviglio, collaboratore della Cappellania dell'Ospedale di Treviglio-Caravaggio e sacerdote cooperatore al Santuario di Caravaggio
image_pdfimage_print

Domenica 26 luglio sono stati annunciati i nuovi incarichi pastorali di due sacerdoti diocesani. Il vescovo Antonio Napolioni ha nominato don Marco Genzini assistente spirituale dell’Ospedale Maggiore di Cremona e amministratore parrocchiale della Parrocchia “S. Maria della pietà” in Cremona. Il sacerdote cremonese riceve il testimone da don Giuseppe Leoni che si trasferirà nella Bergamasca con gli incarichi di assistente spirituale della Casa albergo “Fondazione Anni Sereni Onlus” di Treviglio, collaboratore della Cappellania “SS. Redentore” dell’Ospedale di Treviglio-Caravaggio e sacerdote cooperatore presso il Santuario S. Maria del Fonte di Caravaggio.

 

Don Marco Genzini, cremonese classe 1962, originario della parrocchia cittadina di San Pietro al Po, è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1986. Dopo essere stato vicario a Soresina (1986-1992), Calcio (1992-1999) e Casirate d’Adda (1999-2000), ha assunto l’incarico di parroco di Salina e Buzzoletto, diventando nel 2004 moderatore dell’unità pastorale di Bellaguarda, Buzzoletto, Casaletto e Salina. Trasferito nel 2010 a Pieve San Giacomo come parroco, nel 2013 ha lasciato l’Italia per un’esperienza come “fidei donum” in Ecuador nella diocesi di Ibarra, retta dal vescovo Valter Maggi, originario di Brignano Gera d’Adda. Rientrato in diocesi, dal 2014 era collaboratore parrocchiale a Castelponzone, Motta Baluffi, Scandolara Ravara e Solarolo Monasterolo. Dal 2019 è assistente ecclesiastico diocesano del movimento di Comunione e Liberazione.

Ora il Vescovo l’ha scelto come amministratore parrocchiale di S. Maria della Pietà, la parrocchia cittadina che coincide con l’Ospedale di Cremona. Succedendo a don Giuseppe Leoni, don Genzini nella struttura sanitaria svolgerà anche l’incarico di assistente spirituale, insieme a don Maurizio Lucini e don Riccardo Vespertini.

 

Don Giuseppe Leoni, classe 1959, originario di Brignano Gera d’Adda, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1983 e ha iniziato il proprio ministero come vicario ad Annicco. Lasciato l’Ospedale di Cremona (era assistente spirituale dal 2008) si trasferirà nella Bergamasca, collaborando con la Cappellania dell’Ospedale di Treviglio-Caravaggio (guidata dal caravaggino don Angelo Rossi), dove don Leoni era già stato cappellano dal 1993 al 2000 e poi assistente spirituale aggiunto dal 2003 al 2005.

Monsignor Napolioni ha affidato a don Leoni anche gli incarichi di assistente spirituale della Casa albergo “Fondazione Anni Sereni Onlus” di Treviglio (che dal 1971 Sereni accoglie ed assiste nella RSA anziani provenienti principalmente dai territori di Treviglio, Caravaggio e Fara Gera d’Adda), oltre che di sacerdote cooperatore presso il Santuario S. Maria del Fonte di Caravaggio.

Per don Leoni sarà un ritorno nella zona di Caravaggio, essendo stato amministratore parrocchiale (dal 2000 al 2001) e poi parroco (dal 2001 al 2005) di Masano. Nel 2005 il trasferimento nell’unità pastorale di Casalbellotto, Fossa Caprara, Quattrocase e Vicomoscano come parroco in solido. Presso l’Ospedale di Cremona dal 2011 ricopriva anche l’incarico di amministratore parrocchiale di S. Maria della Pietà, la parrocchia cittadina che coincide con l’istituto ospedaliero di viale Concordia.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail