Messe di consolazione nel tempo della prova: occasioni di preghiera per chi vive l’esperienza del dolore

Ogni secondo venerdì del mese nei tre santuari mariani di Caravaggio, Casalmaggiore e Castelleone, rispondendo alal chiamata di Gesù: “Guarite i malati che vi si trovano e dite loro: È vicino il regno di Dio”
image_pdfimage_print

A partire dall’11 giugno, il secondo venerdì di ogni mese, saranno celebrate nei tre santuari mariani della diocesi le “Messe di consolazione nel tempo della prova”. Tali celebrazioni avranno luogo al Santuario di Caravaggio, al Santuario della Fontana di Casalmaggiore e al Santuario della Misericordia di Castelleone, luoghi benedetti dal passaggio di Maria e dalla devozione secolare del popolo di Dio, e saranno presiedute da sacerdoti appositamente incaricati dal Vescovo.

L’iniziativa promossa dalla Diocesi nasce dalla chiamata a rendere possibile un affidamento motivato e sicuro, che non lasci solo chi soffre nel corpo e nello spirito, con uno sguardo amorevole verso l’esperienza del dolore, del disorientamento, del bisogno di un sostegno che non sia solo umano, che tocca tutte le esistenze, in modo più o meno lacerante, evidente, condiviso.

Rispondendo a questa chiamata di Gesù: “Guarite i malati che vi si trovano e dite loro: È vicino il regno di Dio” (Lc 10, 9), le “Messe di consolazione nel tempo della prova” offrono specifiche occasioni di preghiera, che pongono al centro la celebrazione della Eucaristia e della Riconciliazione, le esperienze sacramentali che assicurano la grazia del Signore, secondo gli insegnamenti e il cammino della Chiesa.

Le celebrazioni seguiranno i seguenti orari:

  • Santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio, ore 16.00
  • Santuario della Fontana a Casalmaggiore, ore 17.00
  • Santuario della Misericordia a Castelleone, ore 18.00

Scarica la locandina

Nell’animazione della preghiera si presterà espressa attenzione alle tante diverse sofferenze per le quali si chiede la consolazione del Signore.
Mezz’ora prima di ogni Messa verrà recitato il Rosario e prima e dopo la Messa saranno presenti sacerdoti confessori

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail