Messaggio di mons. Lafranconi alla Diocesi: “Accompagniamo il Papa in Africa”

Dal 25 al 30 novembre il Santo Padre sarà in Kenya, Uganda e Repubblica Centrafricana
image_pdfimage_print

Si è imbarcato nella mattinata di mercoledì 25 novembre all’aeroporto di Roma/Fiumicino Papa Francesco con destinazione Nairobi. Inizia da qui il viaggio apostolico che sino al 30 novembre vedrà il Pontefice incontrare le popolazioni di Kenya, Uganda e Repubblica Centrafricana. In occasione di questo viaggio, l’amministratore apostolico mons. Dante Lafranconi ha rivolto un messaggio alla diocesi.

Di seguito il testo integrale:

Il Papa ha ripetutamente rivolto l’invito a pregare per il suo viaggio in Kenya, Uganda e Centrafrica.

Accogliamo il suo invito e lo accompagniamo con la preghiera, intensa e affettuosa, ogni giorno, chiedendo in particolare alla Madonna “di benedire queste care Terre affinché ci sia in esse la pace e la prosperità”. Così il Papa stesso ebbe a dire Domenica scorsa al termine dell’Angelus.

Domenica prossima, 29 Novembre, a Bangui nella Repubblica Centrafricana il Papa aprirà in anteprima la “Porta del Giubileo della misericordia” quasi volesse impetrare da Dio su quel Paese e sulla Chiesa la prima pioggia di misericordia di cui tutta l’umanità ha bisogno e a cui ardentemente aspira.

L’inizio dell’Avvento, che cade proprio in quella Domenica, ci disponga a riconoscere il volto di Dio che si è reso visibile in Gesù non meno che in “tanti nostri fratelli umiliati, resi schiavi, svuotati”.

Augurando al Papa buon viaggio in Africa, auguriamo anche a noi stessi buon viaggio verso il Natale!

+ Dante, vescovo

Scarica il testo in formato pdf

 

PROGRAMMA DEL VIAGGIO APOSTOLICO

In Kenya il Papa arriverà mercoledì 25 novembre alle 17: a Nairobi si svolgeranno la visita di cortesia al presidente della Repubblica e l’incontro con le autorità e il Corpo diplomatico. La giornata del giovedì 26 novembre sarà aperta dall’incontro interreligioso ed ecumenico, seguito dalla Messa nel Campus universitario della capitale. Nel pomeriggio l’incontro con il clero e i religiosi e la visita all’Ufficio Onu di Nairobi. Venerdì 27 novembre il Papa si recherà nel quartiere povero di Kangemi. Alle 10 l’incontro con i giovani nello Stadio Kasarani, seguito subito dopo dall’incontro con i vescovi del Paese.

Nel pomeriggio il Papa parte per Entebbe, in Uganda: anche qui sono subito in programma la visita di cortesia al presidente della Repubblica e l’incontro con le autorità e il Corpo diplomatico. In serata si reca a Munyonyo per un saluto ai catechisti e agli insegnanti. Sabato 28 novembre il Papa visita i due Santuari dedicati ai martiri ugandesi da cattolici e anglicani. Alle 9.30 la Messa per i Martiri dell’Uganda nell’area del Santuario cattolico. Seguono l’incontro con i giovani a Kololo Air Strip a Kampala, la visita alla Casa di Carità di Nalukolongo e gli incontri con i vescovi dell’Uganda e con il clero e i religiosi.

Domenica 29 novembre la partenza per Bangui nella Repubblica Centrafricana, dove l’arrivo è previsto alle 10.00.  Subito la visita di cortesia al presidente dello Stato di transizione e l’incontro con la classe dirigente e con il corpo diplomatico. Alle 12.15 la visita in un campo profughi, seguito dagli incontri con i vescovi centrafricani e con gli evangelici. Alle 17.00 la Messa con il clero, i religiosi e i giovani nella Cattedrale di Bangui. La giornata terminerà alle 19.00 con la confessione di alcuni giovani e la veglia di preghiera sulla spianata davanti alla Cattedrale. Lunedì 30 novembre il Papa incontra la comunità musulmana nella Moschea centrale di Koudoukou a Bangui. Alle 9.30 la Messa nello Stadio del Complesso sportivo Barthélémy Boganda. Alle 12.30 la partenza dall’Aeroporto Internazionale “M’Poko” di Bangui. L’arrivo a Roma-Ciampino è previsto per le 18.45.

Facebooktwittermail