L’Unità pastorale “Monsignor Barosi” si prepara a riaprire le Messe alle comunità

Celebrazioni e momenti di preghiera saranno sempre trasmessi sulla WebTv dell'Unità pastorale
image_pdfimage_print

Tutto pronto alla ripartenza anche per l’unità pastorale Monsignor Barosi che comprende le parrocchie di Solarolo Rainerio, Casteldidone, Voltido, San Lorenzo Aroldo e San Giovanni in Croce.

Il parroco don Diego Pallavicini ha descritto dettagliatamente, in un video pubblicato sul sito dell’Unità Pastorale, i comportamenti da tenere all’atto della partecipazione alla S. Messa (come sedersi nei posti indicati, evitare lo scambio della pace e restare sempre con la mascherina eccetto all’atto di ricevere l’Eucaristia) e come il Consiglio dell’Unità Pastorale ha pensato di gestire l’afflusso dei fedeli.

È stato infatti calcolato il numero massimo di persone che ogni chiesa potrà contenere rispettando le norme sul distanziamento. A Solarolo la capienza massima sarà di 66 persone, Casteldidone 72, Voltido 40, S. Lorenzo 20 presso la Cappella allestita, San Giovanni in Croce 130.

In particolare don Pallavicini si è soffermato sulla realtà di San Giovanni che, per il maggior numero di abitanti, necessiterà di un trattamento particolare. È stato pensato di suddividere il paese in due zone (guardando a via Matteotti zona est verso la chiesa e zona ovest verso Solarolo) che potranno alternativamente partecipare alla S. Messa prefestiva del sabato pomeriggio o a quella festiva della domenica mattina.

Tutte le S. Messe (feriali e festive) saranno trasmesse in diretta sulla WebTV dell’Unità Pastorale, così come il S. Rosario, che si terrà ogni sera alle ore 21 a distanza. Unica eccezione sarà il S. Rosario celebrato e trasmesso il giovedì sera dalla chiesa di San Giovanni Evangelista in San Giovanni in Croce, aperto alla partecipazione dei fedeli.
Anche il sacramento della riconciliazione potrà riprendere sempre nel rispetto della normativa e verrà celebrato nelle sagrestie che si prestano al compito per la loro ampiezza e ariosità.

Sul sito dell’Unità Pastorale è pubblicato il calendario dettagliato con gli orari delle Messe.

Sara Pisani

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail