Lanciata dal Papa “Share the journey”, la campagna di Caritas Internationalis per i migranti

La mattina del 27 settembre durante l'udienza generale del mercoledì
image_pdfimage_print

In occasione dell’udienza generale di mercoledì 27 settembre il Santo Padre ha ufficialmente inaugurato stamani la campagna “Share the journey” (“Condividiamo il viaggio”), promossa da Caritas internationalis per favorire la cultura dell’incontro sia nelle comunità di origine dei migranti, sia in quelle in cui transitano o in cui scelgono di restare.

In questa occasione Papa Francesco ha lanciato un accorato appello sottolineando “che Cristo stesso ci chiede di accogliere i nostri fratelli e sorelle migranti e rifugiati”.

La campagna è stata lanciata dopo la catechesi, cui hanno preso parte anche migranti, richiedenti asilo e rifugiati, insieme agli operatori della Caritas Italiana e di altre organizzazioni cattoliche,”segno – ha detto il Papa – di una Chiesa che cerca di essere aperta, inclusiva, e accogliente”.

“Con il vostro impegno quotidiano – ha affermato il Pontefice – voi ci ricordate che Cristo stesso ci chiede di accogliere i nostri fratelli e sorelle migranti e rifugiati con le braccia, con le braccia ben aperte. Accogliere  proprio così, con le braccia ben aperte. Quando le braccia sono aperte, sono pronte a un abbraccio sincero, a un abbraccio affettuoso, e un abbraccio avvolgente, un po’ come questo colonnato di in Piazza San Pietro, che rappresenta la Chiesa madre che abbraccia tutti nella condivisione del viaggio comune. Do il benvenuto anche ai rappresentanti di tante organizzazioni della società civile impegnate nell’assistenza a migranti e rifugiati che, assieme alla Caritas, hanno dato il loro sostegno alla raccolta di firme per una nuova legge migratoria più attinente al contesto attuale. Siate tutti voi benvenuti”.

Poster 1     Poster 2     Poster 3

Il sito internet della Campagna

 

Il testo integrale dell’udienza del 27 settembre

 

 

Facebooktwittermail