La cover di Fix YouIl eseguita a distanza dal coro parrocchiale di Sospiro (VIDEO)

Letizia Tira ha diretto le 20 voci rosa che si sono esibite, insieme alla solista e pianista Ilaria Abruzzi con l’accompagnamento alla chitarra di Lino Galimberti
image_pdfimage_print

“Le luci ti guideranno verso casa”. Con questo messaggio di speranza e di consolazione inizia il ritornello di “Fix You”, celebre brano dei Coldplay, pop band fondata a Londra alla fine degli anni Novanta dal cantante Chris Martin. La canzone uscita nel 2005 è stata interpretata, ispirandosi all’arrangiamento per coro femminile del OCC Senior Choir, dal coro parrocchiale di Sospiro, il cui repertorio spazia dalla musica liturgica alla musica pop.

La maestra Letizia Tira, insegnante di musica e pianoforte alla scuola Sacra Famiglia di Cremona, ha diretto le 20 voci rosa che si sono esibite, insieme alla solista e pianista Ilaria Abruzzi con l’accompagnamento della chitarra di Lino Galimberti, in un’emozionante e delicato viaggio musicale.

«Non possiamo ancora cantare insieme dal vivo – racconta la direttrice del coro – ma in questi mesi il gruppo è rimasto unito e vogliamo essere sempre presenti per la nostra comunità, manifestando la nostra vicinanza anche in questa fase di graduale ripartenza. Abbiamo scelto “Fix You” perché questo tipo di arrangiamento ben si adatta alla nostra formazione vocale, ma soprattutto per il significato delle parole, ricche di sentimenti vissuti, di condivisione del dolore e di quelle luci che ci riportano a casa. Questa canzone è dedicata a chi si sente impotente di fronte agli eventi non modificabili della vita, in cui né amare né fare del proprio meglio basta; la casa è vista come il “posto sicuro”, un luogo familiare dove ognuno di noi può trovare qualcuno in grado di consolarlo. Mai come in questo periodo di lontananza noi del coro ci siamo sentite così vicine, a riprova di come la musica sia un veicolo di unione e condivisione di sentimenti che aiutano le persone a sentirsi parte di un’unica entità».

 

Benedetta Fornasari

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail