Impatto 5G, sabato 7 dicembre convegno a Cremona

A Palazzo Cittanova un incontro per riflettere sugli effetti delle nuove tecnologie sulla salute e l'ambiente
image_pdfimage_print

L’enciclica Laudato si’ chiede ” verità e sincerità” nelle valutazioni scientifiche e politiche sugli effetti sulla salute e l’ambiente di eventuali impianti o nuove tecnologie previste sul territorio. Per questo, anche le Acli provinciali hanno deciso di collaborare al convegno nazionale promosso dall’Associazione “Stati generali dell’ambiente e della salute” dal titolo “IMPATTO 5G – Salute Ambiente Territorio – Conoscere gli effetti prima di decidere” che si terrà sabato 7 dicembre, dalle ore 15 alle 19, presso Palazzo Cittanova, in corso Garibaldi 120 a Cremona.Le relazioni saranno tenute da Fiorella Belpoggi, direttore del Centro di ricerca sul cancro e le malattie ambientali “Cesare Maltoni”, Istituto Ramazzini (Bo); Patrizia Gentilini, medico oncologo ed ematologo dell’Isde Italia; Laura Masiero, presidente dell’Associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog”; Paolo Orio, presidente dell’Associazione italiana elettrosensibili.

Durante il convegno saranno illustrati alcuni studi sull’impatto dell’inquinamento elettromagnetico sulla salute dell’uomo e dell’ambiente. L’elettrosmog è un pericolo reale per la salute? Numerose le ricerche in questo campo per capire quali sono i rischi per la salute. Nuove malattie ambientali silenziose e invisibili, ma altamente invalidanti si stanno affacciando sul pianeta.

L’invito è aperto a tutta la cittadinanza.

La locandina

 

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail