Il mensile di strada “Scarp de’ tenis” in parrocchia con Caritas Cremonese

Le parrocchie cittadine di Cristo Re e del Boschetto le prime ad accogliere un venditore per proporre il giornale dopo la messa. Proposta aperta anche alle altre comunità
image_pdfimage_print

Scarp de’ tenis, il giornale di strada nato a Milano e sostenuto da Caritas Ambrosiana e da Caritas Italiana, arriva anche nelle parrocchie della nostra diocesi. Le prime ad accogliere la proposta di Caritas Cremonese di ospitare la presenza di un venditore al termine delle messe domenicali sono le due parrocchie cittadine di Cristo Re e del Boschetto.

Come avviene nelle altre diocesi in cui è diffuso il mensile è diffuso la proposta di Caritas è quella di coinvolgere le parrocchie del territorio nella diffusione della pubblicazione attraverso la presenza periodica di un venditore che propone il giornale sul sagrato della chiesa al termine delle messe. Per ogni copia del giornale in vendita a 3,50 euro, il venditore, regolarmente assunto e assicurato, trattiene per sé 1 euro: oltre ad essere strumento di animazione pastorale, la rivista può diventare così strumento di riscatto per persone a rischio di marginalità sociale.

Scarp de’ tenis è infatti un’avventura editoriale e sociale che ha ormai compiuto un lungo cammino. È un giornale di strada nato che si occupa di margini metropolitani, e di persone ai margini. Offre occasioni di sopravvivenza, riscatto personale, reinserimento sociale. Integra iniziative di accoglienza e accompagnamento rivolte alle persone senza dimora. Svolge una funzione di informazione sui fenomeni, negletti dai media mainstream, che conducono tante persone a esperienze di disagio sociale acuto o di grave emarginazione.

Scarp de’ tenis è nato nel 1994 per intuizione di un pubblicitario, Pietro Greppi, è stato sostenuto ben presto da Caritas Ambrosiana e da Cgil-Cisl-Uil provinciali di Milano, oltre che da altre associazioni del territorio. Dopo una breve interruzione, è tornato sulla strada nel 1996, edito da cooperativa Oltre, promossa da Caritas Ambrosiana: da allora a ottobre 2016 ha inanellato 205 numeri senza pause, al ritmo di dieci uscite all’anno.

Dal 2008 l’editore ha avviato con Caritas Italiana un percorso di lavoro comune, finalizzato al sostegno e allo sviluppo dell’esperienza di Scarp. La diffusione su scala nazionale è stata resa possibile grazie a un progetto triennale (2008-2011) finanziato con fondi otto per mille della Chiesa cattolica attraverso Caritas Italiana. La rete nazionale, già dal 2010, è impegnata a programmare la sostenibilità futura, con azioni condotte dall’editore, che coinvolgono anche le sedi locali.

Scarp de’ tenis è presente ormai stabilmente in 12 diocesi italiane: Torino, Genova, Como, Verona, Vicenza, Padova, Venezia, Rimini, Firenze, Napoli e Cagliari, oltre che a Milano (diocesi che comprende anche le province di Varese, Lecco, Monza e Brianza), grazie all’impegno delle caritas diocesane (che in ogni caso sempre approvano il progetto) o di altri soggetti “gestori” (cooperative, associazioni, fondazioni, ecc). Nell’ultimo anno la diffusione è stata realizzata da venditori milanesi anche nelle diocesi di Sanremo-Ventimiglia e Imperia-Albenga, oltre che nella diocesi di Rimini, a sostegno dei venditori locali.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail