Il gruppo Samuele, una proposta vocazionale per giovani 20/30enni

Dopo l'esperienza del "Pozzo di Giacobbe" il Centro diocesano vocazioni propone un cammino vocazionale a cadenza mensile sul modello già attuato a Milano
image_pdfimage_print

Il Centro diocesano vocazioni di Cremona, all’interno dell’area della pastorale giovanile, guarda da sempre con interesse alle buone prassi delle altre diocesi lombarde. Dopo aver infatti preso spunto fruttuosamente da Como con le settimane residenziali per adolescenti del “Pozzo di Giacobbe” (che anche quest’anno saranno riproposte con un calendario che sarà presto reso noto), ora si appresta a seguire la prassi milanese del gruppo Samuele, consistente in un cammino vocazionale a cadenza mensile per giovani 20/30enni.

«Anche in questo caso i dettagli saranno presto disponibili – anticipa don Davide Schiavon, incaricato diocesano per la Pastorale vocazionale – ma, in buona sostanza, si tratterà di una domenica pomeriggio al mese, con ogni probabilità presso la già collaudata casa del Migliaro, a Cremona, in cui un gruppo di giovani, non superiori alla decina, con l’accompagnamento di una équipe di laici e consacrati e sotto la guida di un sacerdote “specializzato” nella divulgazione della Sacra Scrittura, potranno meditare sulla Bibbia e soprattutto interrogarsi sulle specifiche implicazioni che la Parola, come voce di Dio, ha sul proprio progetto di vita».

I requisiti per prendere parte a questa iniziativa, consistente appunto in 6/7 appuntamenti a cadenza mensile, è di avere un’età compresa tra i 20 e i 35 anni e nutrire un serio interesse per la propria fede, inteso sia come desiderio di offrirle un nutrimento solido e sostanzioso, sia di indagare attivamente quale potrebbe essere il disegno di Dio sulla propria vita, inteso nel senso più ampio.

Come sempre, il canale comunicativo primario scelto dal Centro Diocesano Vocazioni per diffondere l’iniziativa è ancora costituito dalle parrocchie (sacerdoti, suore, catechisti, educatori), che possono rivolgere la proposta ai giovani che ritengono, ma trattandosi di persone adulte è naturalmente possibile anche autocandidarsi, scrivendo (anche solo per chiedere informazioni) all’indirizzo e-mail d.schiavon@libero.it. Ulteriori aggiornamenti a breve sui siti internet www.vocazionicremona.it o www.diocesidicremona.it/vocazioni.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail