«Hurrà!». Presentata la proposta estiva per le parrocchie della Diocesi

L'edizione 2021 del Cregrest avrà al centro il tema del gioco. Sul canale Youtube della Focr presentati temi, materiali e interventi di supporto per la parrocchie
image_pdfimage_print

Con una presentazione trasmessa sul canale youtube della Federazione Oratori Cremonesi è stata ufficialmente lanciata la proposta pensata per l’estate 2021. “Hurrà! – Giocheremo sulle sue piazze” il titolo scelto, a livello regionale, per il prossimo CreGrest, che avrà, come tema fondamentale, quello del gioco.

«I tempi che stiamo vivendo non ci aiutano – ha esordito il responsabile della pastorale giovanile diocesana, don Paolo Arienti – ma ci mettono di fronte ad un’emergenza educativa che non può essere ignorata». Da qui è nata l’idea di offrire alle parrocchie gli strumenti necessari per ripensarsi, «recuperando l’esperienza dell’anno passato, provando a coglierne le positività e tentando di crescere ulteriormente laddove possibile».

La proposta di “Summerlife” per l’estate 2020, infatti, aveva, almeno in parte, stravolto la tradizione del centro estivo parrocchiale: piccoli gruppi, grandi limitazioni nelle attività proposte, necessità di attenzione estrema alle norme anticovid… «Dall’altra parte, però, – ha concluso don Arienti – ci ha aiutato a scoprire l’importanza di costruire alleanze, di entrare nelle reti territoriali, di collaborare per realizzare, insieme, un progetto significativo e radicato».

Al Grest2021 è dedicata l’edizione di Marzo Aprile de “Il Mosaico” (SCARICA QUI)

All’introduzione più generale del responsabile Focr hanno fatto seguito tre interventi più specifici. La dottoressa Paola Pighi, psicologa e psicoterapeuta, ha declinato il significato del gioco, sottolineando che si tratta di una «questione estremamente seria ed importante, che fa da motore alle attività umane e che, spesso, dice molto di una persona. Per questo rimetterlo al centro può avere un rilevanza notevole, soprattutto in questo tempo».

Successivamente è stata fatta luce sugli strumenti utili per la preparazione e la strutturazione della proposta grazie all’intervento di Paolo Mazzini, grafico che, tra gli altri, ha contribuito alla realizzazione dei materiali per il CreGrest. Con il suo intervento ha spiegato la nuova forma del manuale «destrutturato in più fascicoli per far sì che un numero maggiore di educatori ed animatori abbiano la possibilità di consultarlo e coglierne gli spunti e le provocazioni».

Mattia Cabrini, educatore e collaboratore Focr, ha infine fatto chiarezza sugli aiuti che la Diocesi metterà a disposizione delle parrocchie, «a partire dai workshop formativi nelle varie zone, per arrivare ai materiali utili ai coordinatori per interfacciarsi con le altre agenzie educative del territorio».

A concludere la presentazione del grest “Hurrà! – Giocheremo sulle sue piazze” è stata una sottolineatura, da parte dell’ufficio di Pastorale Giovanile diocesano, sulla necessità di riservare un’attenzione particolare alla tutela dei minori, a favore della quale sarà dedicato un webinar nel pomeriggio di lunedì 19 aprile.

Nonostante le incertezze del nostro tempo, dunque, la Federazione Oratori Cremonesi ha voluto mettersi in gioco e condividere una proposta seria e strutturata, con il desiderio di mettere le parrocchie e gli oratori nelle condizioni di potersi ripensare e organizzare per offrire a bambini, ragazzi e giovani l’occasione per vivere dinamiche relative e relazionali vere ed autentiche.

 

Andrea Bassani

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail