Giovani in cammino 2020/21, otto le possibilità offerte in diocesi

Al via la prima fase del progetto per gli oratori lombardi: le parrocchie hanno tempo fino al 31 agosto per presentare in FOCr le proposte di azione progettuale
image_pdfimage_print

È stato confermato anche per l’anno 2021/2022 il progetto “Giovani in cammino”: 150 azioni progettuali rivolte ai giovani dai 18 ai 30 anni saranno realizzate all’interno degli oratori lombardi, grazie alla collaborazione tra Odielle (Oratori Diocesi Lombarde) e Regione Lombardia – Assessorato allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione.

 

LE FINALITÀ DEL PROGETTO

“Giovani IN cammino” stimola le parrocchie a ripensare il proprio sistema educativo con discernimento pastorale e creatività, ponendosi in ascolto dei giovani, valorizzando le proprie risorse, creando una rete territoriale che favorisca l’alleanza educativa, condividendo le buone pratiche. L’oratorio rappresenta un ponte fra la strada e la Chiesa, uno strumento pastorale rivolto a tutti i giovani, dovunque si trovino: per questo siamo chiamati a conoscere ed approfondire vecchie e nuove forme di disagio e complessità educativa con un conseguente aggiornamento del concetto di disagio giovanile, a potenziare la qualità pedagogica degli oratori, a leggere la nostra esperienza come servizio/segno all’interno delle nostre comunità, a sostenere la relazione fiduciale tra pari in un contesto di informalità.

 

LE AZIONI PROGETTUALI

“Giovani IN cammino” è un progetto multilivello che include la realizzazione di 150 azioni progettuali divise per aree tematiche dedicate alla prevenzione del disagio: Giovani INsieme punterà alla stimolazione dell’aggregazione giovanile, Giovani IN campo valorizzerà lo sport come strumento generativo di risorse, Giovani IN formazione attiverà percorsi formativi per orientarsi in un contesto sociale sempre più complesso, Giovani INdipendenti farà vivere ai giovani forme nuove, quotidiane e comunitarie di autonomia e di primo distacco dalla famiglia. Per ogni singola azione progettuale realizzata dalle parrocchie è previsto un contributo da parte di Regione Lombardia di 3.750 euro, a fronte di spese rendicontate per 6mila euro.

 

UNA NUOVA LINEA PROGETTUALE

Rispetto alla scorsa annualità le azioni progettuali potranno aderire ad una nuova linea, chiamata “Giovani INdipendenti”: l’esperienza di vita comune dei giovani implementa e sostiene la maturazione delle competenze umane dei giovani, che è la risposta ad una fondamentale esigenza antropologica. Sarà possibile sperimentare settimane o periodi prolungati di vita comune in ambienti parrocchiali al fine di mettere i giovani nella condizione di provarsi nell’autonomia e nella condivisione, ascoltare e aiutare i giovani che vivranno le esperienze, sostenere i giovani nella definizione di regole di comportamento nell’accompagnamento all’autonomia abitativa, valorizzare la dimensione del servizio e della carità, a partire dalla prossimità, attraverso il vissuto di esperienze concrete, segnanti e significative.

 

LE TEMPISTICHE

Nella fase di progettazione, che si concluderà entro il 31 agosto 2021, le parrocchie presenteranno le proprie proposte di azioni progettuali che dovranno concludersi entro il 31 agosto 2022. A breve saranno inviate a tutte le parrocchie le indicazioni operative e le modulistiche per presentare la domanda alla FOCr. Attualmente sono otto le posizioni disponibili sono per la diocesi di Cremona. Tutte le informazioni su focr.it.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail