Giornata diocesana per le famiglie. Domenica 16 febbraio l’incontro in Seminario

La riflessione sul tema proposta dai coniugi Balestreri del gruppo “Famiglie missionarie Km0”. Dai laboratori del pomeriggio un documento di sintesi da presentare al vescovo
image_pdfimage_print

Il titolo della Giornata diocesana per le Famiglie – in programma domenica 16 febbraio, presso il Seminario vescovile di Cremona, dalle 9 alle 16 – si pone in in linea con l’attenzione proposta quest’anno dal Vescovo Antonio alla dimensione comunitaria della vita cristiana: “Famiglia di famiglie: Work in progress”. Quello offerto dall’Area pastorale “Comunità educante, famiglia di famiglie” è uno spunto di riflessione e un invito a vedere la famiglia come risorsa che, insieme alle altre vocazioni, costruisce la Chiesa.Dopo la preghiera iniziale e l’introduzione di don Gianpaolo Maccagni, vicario episcopale per il coordinamento pastorale, don Paolo Arienti, referente della Pastorale giovanile, proporrà un intervento dal titolo “Chiesa: sostantivo plurale”.

Ospiti della Giornata saranno poi Giovanni e Chiara Balestreri che approfondiranno il tema con la loro testimonianza di famiglia nell’ambito dell’esperienza delle Famiglie missionarie km 0. L’associazione riunisce famiglie coinvolte in progetti di accoglienza, annuncio, servizio pastorale che abitano in spazi e luoghi di Chiesa, che costituiscono una presenza corresponsabile con preti e comunità parrocchiali nell’annunciare la buona notizia del Vangelo e rappresentano quindi una presenza missionaria a km 0.

Dopo l’intervento i coniugi Balestreri risponderanno alle domande dei presenti inviate durante la mattinata anche via whatsapp. Sarà poi don Enrico Trevisi, coordinatore dell’Area Famiglia di Famiglie, ad illustrare obiettivi e prospettive della pastorale famigliare in diocesi.

Alle 11.30 nella chiesa del Seminari don Gianpaolo Maccagni presiederà la Messa, durante la quale si raccoglieranno offerte da destinare alla missione di Salvador de Bahia..

Dopo il pranzo (sarà offerto a tutti un primo, mentre per il secondo ogni famiglia si organizzerà autonomamente) sono in programma tre laboratori:

  • Ascolto e collaborazione nella comunità tra famiglie, sacerdoti, diaconi e religiosi
  • Come costruire una alleanza educativa in oratorio?
  • Qual è il nostro Km0?

Nei gruppi le coppie si confronteranno e gli esiti verranno raccolti e riassunti dalle famiglie coordinatrici in un breve documento, che sarà consegnato al vescovo Napolioni.

L’incontro si concluderà alle 16 con i saluti e un momento di preghiera finale.

Durante la giornata si sono pensate attività di animazione per i bambini: al mattino lo spettacolo “La magia delle bolle” e al pomeriggio laboratori artistici di riciclo. Per i più piccoli (sotto i 4 anni) è opportuno comunicare la presenza per una migliore organizzazione.

 

 

 

 

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail