Firmata una convenzione per il sostegno di Università Cattolica e comparto agri-food sul territorio

Anche l'istituto Gregorio XVI per l'educazione e la cultura sottoscrive l'accordo con Comune, Camera di Commercio, Provincia di Cremona e Università Cattolica in vista dell'apertura del polo di Santa Monica
image_pdfimage_print

C’è anche la Diocesi di Cremona, attraverso la presenza dell’istituto Gregorio XIV per l’educazione e la cultura, tra i protagonisti della convenzione per la realizzazione e lo sviluppo di un sistema integrato di ricerca in ambito agri-food sul territorio cremonese.

L’importante iniziativa approvata dal Consiglio Comunale di Cremona presentata nella mattinata di martedì 28 luglio presso la Sala Quadri del Comune di Cremona guarda in particolare alla nascita della nuova sede universitaria della Università Cattolica presso l’ex monastero di Santa Monica a Cremona che avvierà la propria attività di formazione e ricerca con il prossimo anno accademico, e a un più ampio sviluppo di un settore strategico per il territorio come quello agroalimentare e della food economy, attraverso il dialogo e lo scambio con il mondo produttivo e le imprese.

«La Diocesi – ha commentato Fabrizio Lonardi, rappresentante dell’Istituto Gregorio XIV – è molto vicina a questa iniziativa perché l’Università Cattolica non è per noi solo una università, ma è un luogo che unisce la formazione tecnica e accademica a quella della persona nella sua umanità. E questo, oggi più che mai, è un messaggio di speranza di cui il nostro territorio ha bisogno».

Per questo l’istituto partecipa anche economicamente alla convenzione con un contributo triennale di 20mila euro all’anno che si aggiunge a quelli di Comune di Cremona (140 mila euro all’anno), Camera di Commercio (20 mila euro all’anno), Provincia di Cremona (20 mila euro per il primo anno).

La scheda del progetto

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail