Emergenza Libano, Caritas e Ufficio Missionario in campo per la raccolta di aiuti

Caritas cremonese e Ufficio Missionario diocesano sostengono il progetto “Amici di San Charbel” in aiuto alla popolazione libanese. Ecco come donare
image_pdfimage_print

«Caritas Italiana esprime profondo cordoglio e solidarietà per la popolazione colpita dalla tremenda esplosione avvenuta nel pomeriggio di martedì 4 agosto nella zona portuale di Beirut facendo una strage».

Secondo un bilancio, inevitabilmente provvisorio – si legge nella nota ufficiale diffusa a livello nazionale – le vittime sono più di 100 e oltre 4.000 i feriti. La catastrofe colpisce un Paese già piegato da una pesante crisi economica e sociale acuitasi nell’ultimo anno che ha ridotto in povertà moltissime famiglie con più di un quarto della popolazione che vive con meno di 5 dollari al giorno.

L’intera Chiesa Italiana ha rinnovato cordoglio e vicinanza alla popolazione libanese e oggi la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha deciso lo stanziamento di 1 milione di euro dai fondi otto per mille che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica.

Anche Caritas Cremonese, insieme all’Ufficio Missionario Diocesano, raccoglie l’invito alla solidarietà in questa emergenza in adesione all’invito della Caritas Nazionale a sostenere progetti di sostegno concreto ai bisogni urgenti della popolazione libanese.

Le risorse che saranno raccolte grazie alla generosità delle comunità sul territorio diocesano confluiranno nella raccolta di fondi a sostegno del progetto “Amici di San Charbel”, avviata nei mesi scorsi con la visita in Libano e Siria di don Federico Celini, incaricato diocesano per la pastorale ecumenica e il dialogo interreligioso, e sostenuta durante l’estate dagli oratori cremonesi nel corso del progetto Summerlife.

È possibile effettuare una donazione attraverso i seguenti canali:

CARITAS CREMONESE

      • su conto corrente postale n° 68 411 503
      • su conto corrente bancario Iban IT 57 H 05156 11400 CC054 0005161
        intestati a Fondazione San Facio Onlus e indicando la causale “Progetto Amici di S. Charbel”.
      • rivolgendosi all’Ufficio Caritas di via Stenico 2 B, a Cremona.

FONDAZIONE MADRE ROSA GOZZOLI

      • su conto corrente bancario Iban IT 95 D 05156 11400 CC054 0006620
        intestato a Fondazione Madre Rosa Gozzoli Onlus, con causale “Progetto Amici di S. Charbel”.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail