Elogio delle Erbacce

Un approccio ecologico al tema delle migrazioni con Mauro Ferrari
image_pdfimage_print

Venerdì 11 ottobre alle 18.15, presso la Sala Coop. PALM W & P di via Codisotto 8, a Buzzoletto, continua il percorso per la custodia del creato per nell’ “ottobre eco-virtuoso” promosso dalla Comunità Laudato si’ di Viadana, dal titolo “Elogio delle Ebracce”. Un approccio ecologico al tema delle migrazioni con l’intervento di Mauro Ferrari, docente del Master “Immigrazione” dell’Università Cà Foscari di Venezia. Ecco i punti che saranno trattati nell’incontro:

  1. Il nostro ecosistema è profondamente meticcio, ma raramente ci interroghiamo sulle presenze di animali o vegetali “clandestini”, eppure ormai profondamente adattati al nostro ambiente.
  2. Gli esseri umani migrano. Quasi sempre forzatamente, alla ricerca di luoghi in cui sopravvivere. Molto spesso seguendo gli stessi percorsi che hanno caratterizzato l’accaparramento delle materie prime (come ci ha insegnato Galeano: materiali preziosi come oro, argento, caucciù; sul piano alimentare come ad esempio cacao, caffè, zucche e pomodori; sul piano energetico carbone e petrolio).
  3. Dunque cosa significa “tipico”? Ciò che è stato “digerito”, culturalmente ed economicamente. Questo vale per i vegetali come per gli esseri umani (i sikh che diventano “bergamini”).
  4. Laddove la globalizzazione delle diseguaglianze ha creato deserti (dove le potenze coloniali hanno creato deserti) ha prodotto migrazioni.
  5. Abbiamo oggi la straordinaria opportunità non tanto di sentirci colpevoli ma di essere consapevoli di questi processi e di trasformarli in strategie di interazione quotidiana…

A seguire degustazione guidata di piatti a base di erbe locali.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail