È online la nuova edizione di RIflessi dedicata al tema “Luce”

«C’è una crepa in ogni cosa, e da lì entra la luce»: la celebre citazione del cantautore Leonard Cohen apre l’edizione del mensile RIflessi Magazine, online dalla viglia di Natale, deidicata proprio al tema della luce.

Un numero che si cala nel clima di un Natale particolare, condizionato dalle limitazioni e dalle ombre di una crisi sanitaria, economica e sociale che coinvolge e preoccupa tante famiglie.

Lo sguardo di cui però va in cerca Riflessi, è quello che punta oltre: oltre la crisi, oltre le difficoltà, oltre i limiti, raccontando con le parole e le immagini storie, punti di vista ed esperienze che accompagnano questa ricerca.

«In questo numero della vigilia di Natale – si legge nell’introduzione al numero – l’iride si posa su quei raggi che hanno un centro e mille direzioni: lo studio dello scienziato che ha dedicato la sua vita a cariche ed elettroni, l’ispirazione del poeta (di Dante, il più grande dei poeti) che ha visto un bagliore e lo ha strappato all’oscurità, la forza di un giovane che ha perso la vista ma non ha smesso di cercare e quella di un medico a cui un incidente ha fatto sprofondare nel “buco nero” della memoria dodici anni di ricordi. Perché la luce è più di un fenomeno fisico, di un interruttore da pigiare. È segno e condizione di conoscenza, è la sensazione più reale della magia, è il carburante della speranza. Traccia del divino.

Così in queste pagine ci siamo lasciati trasportare dallo sguardo di un bambino che punta gli occhi verso le stelle nella notte della Santa della luce, dal segreto della candela, dall’apertura dello spirito di una religiosa davanti all’Amore che le ha acceso la vita»

Riflessi di luce «alla vigilia di un Natale che, sì, potrà sembrare più spento, ma che forse, invece, getta la sua luce nelle direzioni che abbiamo trascurato, o che abbiamo dato per scontate. Ma sono lì, come lampadine nel buio».