È morto don Emilio Doldi, orginario di Castelleone. È stato parroco di Roggione e San Daniele Po

Il sacerdote 76enne era ospite della casa di riposo Brunenghi, dove sarà allestita la camera ardente. Domenica sera la veglia di preghiera e lunedì alle 10.30 le esequie nella parrocchiale di Castelleone
image_pdfimage_print

Nel tardo pomeriggio di sabato 19 settembre è improvvisamente mancato, all’età di 76 anni, don Emilio Doldi, sacerdote cremonese da alcuni anni ospite della casa di riposo della Fondazione Brunenghi di Castelleone, suo paese d’origine.

Domenica 20 settembre la camera ardente presso la Fondazione Brunenghi. Nella serata di domenica, alle 21, si terrà una veglia di preghiera in suffragio.

Le esequie saranno celebrate lunedì 21 settembre, alle 10.30, sempre presso la chiesa parrocchiale di Castelleone.

Don Emilio Doldi era nato a Credera il 9 luglio 1944 ed è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1969 mentre risedeva nella parrocchia di Castelleone.

Ha iniziato il proprio ministero come vicario a Isola Dovarese. Nel 1977 il trasferimento a Roggione di Pizzighettone, parrocchia della quale nel 1987 è diventato parroco.

Nel 2003 il vescovo Dante Lafranconi l’ha scelto come parroco di S. Daniele Po e Isola Pescaroli, incarico ricoperto fino al 2016 quando il vescovo Antonio Napolioni aveva accettato la sua rinuncia per ragioni di salute, divenuta effettiva dal 1 gennaio 2017.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail