Dialogo, online l’edizione di marzo-aprile

Disponibile in versione digitale l'ultimo numero del periodico dell’Azione Cattolica diocesana
image_pdfimage_print

Il  numero di marzo-aprile di Dialogo, il periodico dell’Azione Cattolica diocesana di Cremona, è disponibile con una nuova raccolta di articoli. Si inizia con l’editoriale, a cura di don Giampaolo Maccagni, che fa una riflessione sul recente viaggio in Iraq di papa Francesco, nuovo passo in avanti sul cammino della fratellanza tra le fedi, secondo l’intenzione espressa nell’enciclica “Fratelli tutti”, per cuise Dio è il Dio dell’amore, e lo è, a noi non è lecito odiare i fratelli”.

Per la rubrica “Mondo” seguono due articoli. Il primo, di Daniele Biella, racconta l’esperienza di una coppia che, a Trieste, si prende cura dei migranti che arrivano in Italia dopo aver affrontato peripezie e subito violenze, una scelta che vuole, con la cura dell’altro, gridare contro la tentazione diffusa di “normalizzare” il male. Il secondo articolo, attraverso le parole di Franco Verdi, esamina come sono cambiati gli Stati Uniti, la Chiesa e i cattolici americani dopo l’elezione di Joe Biden, secondo presidente cattolico dopo John Kennedy.

Per “Spiritualità”, due pagine speciali riportano in versione integrale il testo dell’omelia tenuta da monsignor Attilio Cibolini durante la Messa del 21 marzo scorso in Cattedrale, a Cremona, nella quale si vuole rileggere alla luce del Vangelo la sofferenza e la morte provocate dalla pandemia di Covid.

Segue un intervento del professor Angelo Rescaglio, che invita alla lettura di Dante nel settimo centenario della morte, perché “leggere Dante significa essere restituiti ai desideri del nostro cuore per scoprire che i più profondi coincidono con il dialogo che intratteniamo con Dio”.

Mario Gnocchi, nelle pagine successive, torna a trattare il tema dell’ecumenismo con il resoconto della nascita, della vocazione e dei frutti spirituali di una singolare comunità monastica protestante femminile a Grandchamp, nel nord-ovest della Francia.

Si leggono poi due articoli dedicati a due diverse, ma assai significative figure di ecclesiastici. Disma Vezzosi ricorda l’indimenticabile don Giuseppe Boroni, con il richiamo a una raccolta di scritti, pubblicata nel 2020 a quindici anni dalla sua morte.  Mentre Franco Verdi si sofferma su padre Bartolomeo Sorge, scomparso nel 2020, e sulla sua complessa ed articolata attività al servizio della Chiesa  e dell’evangelizzazione.

Infine, per la rubrica “Vita Associativa”, Chiara Ghezzi parla del Consiglio regionale elettivo dell’AC lombarda che, pur effettuato in collegamento online per le note ragioni, ha riconfermato la bellezza di far parte della famiglia associativa di AC e riporta una sintesi dell’intervento dell’arcivescovo di Milano Delpini che si rivela fonte di voglia di fare e fiducia per il tempo a venire.

Scarica l’edizione di marzo-aprile di Dialogo

Facebooktwittermail