Covid e Solidarietà, raccolta fondi per l’ospedale tra gli ospiti della Casa dell’Accoglienza

Un gruppo di ospiti stranieri ha promosso l'iniziativa che ha portato alla raccolta di circa 500 euro. Don Codazzi: «Gesto spontaneo e generoso di chi condivide il poco che ha»
image_pdfimage_print

L’iniziativa è nata spontaneamente da un gruppo di ospiti stranieri della Casa dell’Accoglienza della Caritas diocesana che, nei giorni scorsi, hanno posizionato un banchetto all’ingresso della mensa, con un cartellone che invitava a contribuire alla raccolta fondi di “Uniti per la provincia di Cremona” per l’Ospedale di Cremona.

Tanti altri ospiti hanno raccolto l’invito e hanno devoluto parte del proprio pocket money a questa iniziativa nata come segno di solidarietà e partecipazione all’emergenza che sta travolgendo la città e la comunità che li ha accolti, contribuendo alla raccolta di 490 euro.

«È una iniziativa bella e inattesa – commenta don Pier Codazzi, direttore della Casa dell’Accoglienza – nata da un gruppetto di persone che è riuscito a coinvolgere tanti altri, in un momento in cui i redditi di chi svolge qualche piccolo lavoro vengono a mancare e le risorse a disposizione di queste persone sono davvero minime».

A motivare il gesto di generosità la consapevolezza della gravità della situazione sanitaria sul territorio e la volontà di non stare a guardare, ma di lasciarsi coinvolgere nella  rete della solidarietà che si sta generando, dando un proprio contributo: «È stata proprio la natura spontanea di questa iniziativa nata da loro senza imposizioni – aggiunge il direttore della Caritas cremonese – la molla per la partecipazione di tanti».


#restiamocomunità – #chiciseparerà

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail