Brasile: secondo uno studio Usa dal 2000 persa in Amazzonia un’area di foresta equivalente alla Germania

Secondo l’Istituto di ricerche ambientali dell’Amazzonia non esistono nella grande foresta incendi che divampano per cause naturali
image_pdfimage_print

L’Amazzonia brasiliana ha perso un’area forestale equivalente alla superficie della Germania tra il 2000 e il 2017. Rispetto all’inizio del nuovo secolo, ci sono circa 400.000 chilometri quadrati in meno di area verde, secondo uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università dell’Oklahoma pubblicato sulla rivista Nature Sustainability. L’impressionante dato è più del doppio rispetto a quello di 180mila Km quadrati fornito, per lo stesso periodo, dall’Inpe, il programma brasiliano di monitoraggio satellitare. Il concetto di foresta disboscata e la qualità delle immagini analizzate dal satellite utilizzato nella nuova ricerca, con meno interferenze da nuvole e ombre, sono indicati come fattori per la discrepanza nei risultati. Un altro dato preoccupante sull’Amazzonia brasiliana riguarda il numero di incendi, che nel 2019 è già superiore del 60% rispetto agli ultimi tre anni. Lo rivela uno studio dell’Istituto di ricerche ambientali dell’Amazzonia (Ipam). Secondo la direttrice dell’Istituto, nella grande foresta praticamente non esistono nella grande foresta incendi che divampano per cause naturali ed è quindi evidente la natura dolosa degli incendi.

(Fonte: AgenSir)

Facebooktwittermail