image_pdfimage_print

Author: RAM

Maternità surrogata. Marina Casini (Mpv): “Commercio di esseri umani che calpesta la dignità della persona”
Decine di neonati “parcheggiati” in un hotel a Kiev, frutto di maternità surrogata e in attesa dei genitori-acquirenti che non li possono “ritirare” a causa del lockdown imposto dal Covid-19. Di “nuova schiavitù” e “commercio di esseri umani” che “calpestano la dignità della persona” parla la presidente del Movimento per la vita, sostenendo l’appello di alcuni politici al governo italiano e auspicando una nuova visione antropologica per “superare il male con la forza persuasiva del bene”

Una pratica disumana e degradante che sfigura la dignità della donna calpestando quel misterioso legame che dal primo istante si crea tra una madre e la creatura che giorno per giorno le cresce in grembo; una pratica aberrante che annulla la dignità e i diritti del bambino riducendolo a oggetto di scambio. Nei giorni scorsi hanno fatto il giro del mondo le immagini di diverse decine di bimbi – e ogni giorno se ne aggiungono altri – nati da maternità surrogata in Ucraina grazie alla BioTexCom, clinica specializzata nella medicina riproduttiva e nella sostituzione mitocondriale, “parcheggiati” nelle loro culle in un hotel di Kiev perché a causa del lockdown imposto dal Covid-19 i loro “committenti”, residenti in altri Paesi, non possono “ritirarli”. Come una merce qualsiasi, stoccata in magazzino in attesa di arrivare a destinazione. Continue reading »

Giovanna Pasqualin Traversa

(Fonte: AgenSir)

Facebooktwittermail

Scuola, nuovo appello al Governo sulle condizioni per la riapertura a settembre
La Fism: subito necessaria una sperimentazione

Si è concluso nella serata del 4 giugno l’incontro in streaming del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, e della ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture, Paola De Micheli,  con i rappresentanti delle Regioni, degli Enti locali, dei sindacati, dei genitori, degli studenti, delle associazioni paritarie: una riunione tutta dedicata al mondo della scuola che – ha affermato Azzolina-  sta mobilitando risorse pari a quattro miliardi di euro e ha come obiettivo la ripresa delle attività settembre in presenza. Continue reading »

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

Il Vescovo in visita alle Rsa di Casalmorano e San Bassano
L'incontro con ospiti e personale nel pomeriggio di lunedì 1° giugno

Continua la serie di visite del vescovo Antonio Napolioni nelle case di riposo del territorio diocesano. Nel pomeriggio di lunedì 1° giugno è toccato alla Fondazione Istituto Vismara De Petri onlus di San Bassano (in foto) e alla Fondazione Villa Sacro Cuore-Coniugi Preyer di Casalmorano. Continue reading »

Luca Maestri

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

La Via Crucis diventa una Via Lucis
In libreria per Rizzoli “I gabbiani e la rondine. La Via Lucis di Papa Francesco” (pp.176, € 10), di Marco Pozza: il racconto della Va Crucis celebrata il 10 aprile scorso da Papa Francesco nel pieno della pandemia

In libreria dal 3 giugno, per Rizzoli, “I gabbiani e la rondine. La Via Lucis di Papa Francesco” (pp.176, € 10), di Marco Pozza, dottore in Teologia e cappellano del carcere di Padova. È il racconto della Va Crucis celebrata il 10 aprile scorso da Papa Francesco nel pieno della pandemia: non si svolge in mezzo alla folla, nel Colosseo, ma nella piazza San Pietro deserta, sotto lo sguardo dell’antico crocifisso della chiesa di San Marcello al Corso. Le parole che risuonano nella notte della morte e del dolore provengono dalla parrocchia del carcere di Padova Continue reading »

(Fonte: AgenSir)

Facebooktwittermail

Onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica a cittadini che si sono distinti nel servizio alla comunità nell’emergenza

“Come annunciato il 2 giugno a Codogno, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto insignire dell’onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus”. Lo si legge in una nota del Quirinale. Tra loro anche alcuni cremonesi.

“I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali”, spiega la nota. Tra di loro, medici, infermieri, ricercatori, operatori del 118, biologi, farmacisti, volontari, insegnanti, studenti, imprenditori, tassisti.

Tra gli altri tre donne cremonesi: Annalisa Malara anestesista di Codogno che ha curato il paziente 1 italiano, Claudia Balotta a capo del team di ricerca dell’ospedale Sacco di Milano (ora in pensione) che nel 2003 aveva solato il virus della Sars; Elena Pagliarini l’infermiera di Cremona, ritratta nella foto diventata simbolo dell’emergenza coronavirus, guarita dal Coronavirus.

Qui l’elenco completo dei nuovi cavalieri al merito della Repubblica.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

“Tempi nuovi. Cremona riparte”: sul Torrazzo un momento per ripensare le sorti di una città pronta a rimettersi in gioco (VIDEO)
Martedì 2 giugno è stato trasmesso il talk promosso da Riflessi Magazine e Museo Verticale sul presente e il futuro della città

Dopo settimane di reclusione e isolamento, la quotidianità di milioni di persone sta lentamente ritornando a quella di mesi fa, sebbene costellata da dubbi e domande di senso sul futuro. Proprio per questo risulta necessario fermarsi e sforzarsi di guardare oltre: il team di Riflessi Magazine, in collaborazione con il Museo Verticale del Torrazzo, ha così proposto una bellissima occasione di dialogo e confronto con Anna Lazzarini, docente del dipartimento di Scienze umane e sociali  dell’Università di Bergamo nonché autrice di “Polis in Fabula” e “Il mondo dentro la città”, e Fabio Antoldi, professore del dipartimento di Scienze economiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore del Centro di ricerca per lo sviluppo imprenditoriale (Cersi). L’evento, condotto da Filippo Gilardi, giornalista di Riflessi Magazine, è stato trasmesso nella serata di martedì 2 giugno sul sito del magazine digitale oltre che i canali web della Diocesi. La scelta della location di questo accattivante evento è altrettanto interessante: il Museo Verticale del Tempo, ubicato nelle viscere del cuore di Cremona, il Torrazzo. Continue reading »

Andrea Bergonzi

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

50 anni fa rinasceva l’Ordo virginum: unite a Cristo e vicine alle persone
ll 31 maggio si celebrano i 50 anni del rinnovo del rito di consacrazione dell’Ordo virginum, un Ordine nato all'interno delle prime comunità cristiane. In diocesi di Cremona due consacrate e una in formazione

Lodare e ringraziare il Signore, riflettere insieme, arricchirsi attraverso lo scambio di esperienze, testimoniare alla Chiesa e al mondo la bellezza della propria vocazione ed essere confermate in essa dal Successore di Pietro. C’era tutto questo tra gli obiettivi del 4° Incontro internazionale a cui erano invitate le appartenenti all’Ordo virginum. Si doveva tenere a Roma dal 28 al 31 maggio e l’evento era stato promosso dalla Congregazione per la vita consacrata, per solennizzare la rinascita di questa forma di consacrazione, avvenuta 50 anni fa. Tutto rimandato ad altra data, ma non l’attenzione e la preghiera per questa speciale forma di consacrazione, dal 2013 presente anche in Diocesi di Cremona. Continue reading »

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

I giovani di AC rileggono la Costituzione in chiave associativa (VIDEO)
L'iniziativa in occasione della festa della Repubblica sviluppando tre macrotematiche: unitarietà, democrazia e missionarietà

Interessante iniziativa del Settore giovani dell’Azione Cattolica cremonese per la festa della Repubblica. L’idea, infatti, è quella di celebrare in occasione del 2 giugno la Costituzione italiana con un video in cui rileggere alcuni suoi articoli in chiave associativa. Continue reading »

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

C’è un Paese, la nuova campagna informativa 8xmille della CEI
Racconta la Chiesa cattolica che, anche nell’emergenza, non ha smesso di prendersi cura dei più deboli

C’è un Paese è il cuore del messaggio della campagna CEI 8xmille 2020 che mostra, nei fatti, un Paese che accoglie, sostiene, abbraccia e soprattutto consola. È l’Italia dell’8xmille alla Chiesa cattolica. Ogni anno, grazie alle firme dei contribuenti, si realizzano, in Italia e nei Paesi più poveri del mondo, oltre 8.000 progetti che vedono impegnati sacerdoti, suore e tantissimi operatori e volontari che quotidianamente rendono migliore un Paese reale, fatto di belle azioni, di belle notizie. Un Paese che non si è mai fermato, che ha combattuto, che ha costruito e che merita di essere narrato.
Continue reading »

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail

Festa della Repubblica: condividere un orizzonte di principi e di valori
Nelle scorse settimane il presidente Mattarella ha più volte invitato all’unità, che si basa sul rispetto reciproco. La sola strada per partire ed arrivare alla realtà delle attese concrete dei cittadini, valorizzando le risorse e superando quel reticolo di fazioni, interessi, conflitti che ciclicamente ci penalizza. Si può fare, ma dobbiamo darci concretamente da fare. È il senso della festa della Repubblica, una repubblica plurale, che valorizza e coordina le differenze e tutte le soggettività, non teme di riferirsi a valori alti. Tanto più quest’anno, in cui tutto sembra in discussione. E rischia di rimanere uguale, se non peggiore, se non facciamo sentire chiara e forte la nostra voce

Ci sono le frecce tricolori. Il Presidente si reca all’Altare della Patria, ma non si tiene la tradizionale parata. E neppure il ricevimento e l’apertura al pubblico dei giardini del Quirinale. È insomma un due giugno compatibile con i tempi sospesi che continuiamo a vivere, punteggiate comunque le nostre strade dei tanti tricolori che abbiamo orgogliosamente sventolato in questi mesi, segno di come abbiamo vissuto con grande senso civico questo passaggio storico. Che giustamente il presidente Mattarella ha voluto sottolineare visitando Codogno.
È la migliore sottolineatura del significato profondo della Festa della Repubblica, la festa di tutti, di una idea di comunità, di una idea di bene comune. Non solo affermato, ma da declinare in concreto. Deve essere il nostro impegno collettivo. Continue reading »

Francesco Bonini

(Fonte: AgenSir)

Facebooktwittermail