Animatori degli oratori al lavoro per costruire il “cortile dei sogni” (VIDEO)

Domenica 24 e lunedì 25 agosto si è svolta la scuola animatori. Don Arienti spiega finalità e metodi della due giorni in Seminario
image_pdfimage_print

Si conclude oggi, lunedì 25 agosto, la due giorni di “scuola animatori” organizzata dall’Ufficio di pastorale Giovanile presso il Seminario di Cremona, che ha visto la partecipazione di animatori provenienti da tutte le zone della diocesi per un appuntamento ideato per fornire strumenti e abilità sempre più mature e consapevoli da mettere al servizio della vita in oratorio.

Animazione, teatro, sport, condivisione… Laboratori, workshop e moduli formativi hanno scandito le tappe di questi due giorni vissuti dai ragazzi con grande partecipazione e in un clima di amicizia in cui si è vissuta anche la notte sotto le stelle, preceduta dal saluto del vescovo Antonio che ha voluto far sentire la propria vicinanza agli adolescenti e all’impegno per il futuro dell’oratorio come luogo di educazione cristiana. «Si è guardato all’oratorio invernale, per aiutare gli oratori nel loro cammino ordinario» ha spiegato don Paolo Arienti, incaricato della pastorale giovanile e presidente della Federazione oratori cremonesi.

Una nuova sfida da affrontare con la forza di una tradizione lunga e ricca di frutti buoni, ma anche con strumenti nuovi, adatti al cambiamento dei tempi. Per questo la scuola animatori torna come un appuntamento prezioso, anche alla vigilia dell’anno dedicato al “Cortile dei sogni”, un percorso di riflessione, ascolto e rilancio sul territorio della missione dell’oratorio nella Chiesa e nella società di oggi (e di domani).

 

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail