Alla Beata Vergine l’incontro del Vescovo con i superiori delle case religiose

Nella mattinata di venerdì 10 dicembre si è tenuto, presso il salone Madre Lucia Perotti dell’Istituto Beata Vergine di Cremona, l’incontro fra il vescovo Antonio Napolioni e i superiori e le superiore degli ordini religiosi presenti sul territorio diocesano. Un momento di confronto che si è svolto in un clima di comunione e preghiera che ha permesso di parlare di temi tanto cari quanto vitali per le comunità religiose, legati al presente, alla modernità e alle nuove sfide che si presentano ogni giorno e verso le quali si ci può trovare spesso impreparati e disarmati.

In questa occasione, sotto l’attento ascolto del Vescovo e del delegato episcopale per la Vita consacrata don Giulio Brambilla, risoluti a conoscere e comprendere le opinioni dei presenti, ognuno ha avuto la possibilità di esporre i problemi e le difficoltà della propria comunità, evidenziandone anche i punti di forza che li contraddistinguono affinché anche gli altri possano trarne insegnamento e rafforzare quegli aspetti che sembrano più fragili.

«È stato per noi un onore accogliere i religiosi e le religiose in presenza del nostro Vescovo – ha commentato a margine dell’incontro la superiora generale dell’Istituto Beata Vergine, madre Piera Monzani – Questo incontro è stato fondamentale per ogni fratello e sorella e ringraziamo di averlo potuto ospitare nelle nostre amate sale. Spero che nei prossimi anni si possa ripetere l’esperienza, perché è dal confronto e dal dialogo che nasce il miglioramento».