A Soncino la Prima Messa del prete novello don William Dalè

Guarda la gallery completa (foto di Samuele Cordani) 

Domenica 12 giugno nella pieve di Soncino, intitolata a S. Maria Assunta e a S. Giacomo, il sacerdote novello don William Dalè, che il vescovo Antonio Napolioni ha ordinato presbitero nella mattinata di sabato 11 giugno nella Cattedrale di Cremona, ha presieduto la sua prima Eucaristia nel suo paese natale. Hanno concelebrato, oltre ai presbiteri che svolgono il loro servizio pastorale in parrocchia, anche alcuni preti che lo hanno svolto negli anni precedenti e alcuni confratelli originari del paese. Anche quelli che in questi anni sono stati i compagni di studio in Seminario non hanno fatto mancare la loro presenza, insieme alle comunità che in questi anni hanno visto crescere il novello presbitero.

Sul sagrato il sindaco di Soncino Gabriele Gallina ha portato, insieme al suo saluto personale, quello dell’Amministrazione comunale e della società civile con due parole: «gratitudine» per l’impegno che assume, principalmente dai risvolti spirituali, ma che ha anche un risvolto sociale e civile; «felicità», perché Soncino è terra di santi e beati che continua a offrire sacerdoti, per i quali la comunità è felice e sostiene la scelta non facile che hanno fatto.

Il parroco, don Giuseppe Nevi, ha tenuto l’omelia e, al termine, ha rivolto a don William l’augurio di poter vivere un’umanità sempre più raffinata, di mantenere l’impegno dello studio umile ma robusto e di mettersi ogni giorno nelle mani del Signore per vivere profondamente la sua vocazione partecipe dell’unico sacerdozio di Cristo.

Al termine della celebrazione, prima della benedizione con indulgenza plenaria, ha preso la parola don William, ringraziando innanzitutto il Signore, poi la famiglia (ricordando anche il papà assente per motivi di salute), la comunità del Seminario con i suoi formatori presenti e passati, i preti che l’hanno accompagnato e il mondo della scuola e dell’insegnamento che ha incontrato in questi ultimi anni.

Terminata la celebrazione, fuori dalla chiesa, la parrocchia ha organizzato un semplice momento di festa per poter salutare e fare gli auguri a don William.

Massimo Serina

 

L’«eccomi» di don William Dalé, ordinato sacerdote in Cattedrale